Traffico autostrade 2015: previsioni controesodo

Per la fine di agosto sono previsti due weekend di traffico intenso, con bollino rosso su tutte le autostrade

Con il Ferragosto ormai alle porte migliaia di italiani sono ritornati in città ma una parte di villeggianti si sta ancora godendo le vacanze di questo ultimo scorcio di estate 2015. Domenica 16 agosto abbiamo assistito al primo controesodo estivo, con un traffico intenso e picchi di criticità molto alti in alcune arterie autostradali. Proprio per evitare altri disagi e problemi, servendoci delle previsioni compiute dagli esperti, vogliamo fornirvi un quadro chiaro su cosa ci aspetterà nelle prossime settimane e quali saranno i giorni più critici per quanto riguarda il traffico sulle nostre autostrade.

Il primo rallentamento che gli analisti ci indicano sarà quello che avverrà nel secondo controesodo del mese: nelle giornate tra sabato 22 e domenica 23 agosto milioni di italiani partiranno per fare il loro rientro a casa. Per quel periodo sono previste code e rallentamenti soprattutto nella fascia mattutina. Bollino rosso nella giornata di sabato, mentre la situazione dovrebbe essere più regolare nelle ore notturne. Per il resto della settimana il traffico sarà meno caotico, con bollino giallo fino al venerdì 28 agosto e una netta diminuzione del flusso di autoveicoli sulle autostrade delle nostre città.

Un secondo momento critico è quello previsto per il weekend dell’ultima settimana del mese: a partire da sabato 29 ci sarà il terzo controesodo. Nella giornata di sabato, le previsioni indicano una situazione di traffico intenso, soprattutto verso le ore 16:00, perché molti vacanzieri decideranno di partire nel pomeriggio per non rinunciare all’ultima mattinata al mare. Verso sera la situazione non cambierà e sostanzialmente resterà invariata fino alla giornata di domenica 30 agosto, che gli esperti contrassegnano con l’immancabile bollino rosso: se intendete partire in questo periodo fate attenzione al caldo intenso che potrete trovare lungo il vostro viaggio di ritorno e fate qualche sosta per bere e rilassarvi.

Guidare durante il controesodo estivo rappresenta per il conducente un motivo di forte stress. Secondo un’analisi compiuta da “Autostrade per l’Italia”, durante il periodo del controesodo c’è un aumento del 60% della circolazione stradale: dai quarantamila veicoli previsti sulle autostrade, si raggiunge un picco massimo di settantamila. Con una situazione del genere, la possibilità di incappare in code e rallentamenti è inevitabile, così come l’aumento di probabili incidenti. Si dovrebbe evitare di concentrare la propria partenza nelle giornate critiche scegliendo quei momenti della settimana più “calmi” per tornare verso le rispettive abitazioni.