Top

Viaggio a Berlino, per festeggiare i 25 anni della caduta del muro

Berlino: tutto pronto per festeggiare 25 anni dalla caduta del Muro dal 7 al 9 novembre. Ecco come organizzare il viaggio e vivere l'evento

La caduta del Muro di Berlino compie 25 anni.

Dal 7 al 9 novembre gli occhi del mondo punteranno lo sguardo sulla capitale tedesca. L’evento, celebrato in città ma anche nei suoi cieli, offre l’occasione di un grande viaggio commemorativo. Per uno short break in vista della ricorrenza, ecco alcune manifestazioni da non perdere.

Frammento del muro di Berlino in PotsdamerPlaz

Frammento del muro di Berlino in PotsdamerPlaz

La sera dell’8 novembre tutti saranno col naso all’insù perché la compagnia AirBerlin  con 3 voli speciali a soli 1.000 metri di quota sorvolerà quello che era il confine tracciato dal Muro. Speciali anche i numeri dei voli impiegati: AB1989, AB1990 e AB1991, come rispettivamente l’anno della caduta del Muro, l’anno della riunificazione delle due parti della Germania al grido di  “Wir sind ein Volk!” (“Noi siamo un popolo!”) e l’anno della rinascita di AirBerlin.

Un’orchestra suonerà il quarto movimento della Nona di Ludwig van Beethoven e verranno liberati 8000 palloni ad elio illuminati da quella che era la linea tracciata dalla celebre fortificazione. Durante le giornate dedicate all’evento verrà anche inaugurata una nuova mostra allestita al Berlin Wall Documentation Centre e ci saranno moltissime altre installazioni lungo l’ex-tracciato del Muro.

Ma non finisce qui. Anzi, l’ente turistico VisitBerlin ha realizzato sul suo sito web un ampio spazio informativo (in inglese) con tutte le manifestazioni in programma, utile anche per organizzare gli spostamenti in quel week end, proponendo anche la possibilità di prenotare online pacchetti soggiorno con brevi itinerari fra le tappe più significative di Berlino. E sarà bene affrettarsi, visto che – dopo un quarto di secolo – si prevede di registrare un risultato record: nel 2014 saranno superati i 412 milioni di pernottamenti in Germania.

[foto: Deutsche Zentrale für Tourismus e.V., ph. P.H.Mertel / das design plus Schmidt, Sabine]