0 Shares 12 Views
00:00:00
17 Dec

Bump presto rimossa da Google Play e App Store

LaRedazione - 3 gennaio 2014
LaRedazione
3 gennaio 2014
12 Views
bump app

Google Play Store e App Store si preparano a dire addio alle applicazioni di Bump Technologies: Flock e Bump, infatti, verranno rimosse tra poche settimane, il 31 gennaio.

Bump Technologies è un’azienda che si occupa di sviluppo dei software che è entrata nell’orbita di Google lo scorso settembre: la sua creatura, Bump, serve per condividere file utilizzando il Bluetooth, facendo toccare i due dispositivi che si intende mettere in contatto; l’altro figlio Flock, invece, ha lo scopo di creare in maniera automatica album che contengano le fotografie di parenti amici.

La carriera di queste due applicazioni, tuttavia, sembra essere finita in tempi brevissimi: a fine gennaio, infatti, l’esperienza si concluderà. Una novità che non ha mancato di sorprendere gli utenti, soprattutto dopo che Google e Bump Technologies avevano reso noto che anche in seguito all’acquisizione da parte di Mountain View il supporto alle applicazioni sarebbe proseguito. Così, evidentemente, non è stato, e dopo appena tre mesi e mezzo dal nuovo ingresso è arrivato l’annuncio.

Da Bump Technologies hanno fatto sapere di essere concentrati su altri progetti per Google, e di conseguenza il supporto a Flock e Bump è stato sospeso: dopo il 31 gennaio le due applicazioni non funzioneranno più, e si provvederà alla cancellazione dei dati degli utenti. La notizia della chiusura del progetto è stata data da David Lieb, CEO della società, che sul blog dell’azienda ha scritto che l’integrazione di Bump nell’ecosistema di servizi e piattaforme di Mountain View ha portato alla soppressione delle due applicazioni mobili per iOS e Android.

Il team di Bump Technologies, dunque, torna a fare parlare di sé: in effetti, qualche mese fa l’applicazione basata sulla condivisione in modalità wireless dei file aveva suscitato interesse e ammirazione in tutto il mondo (anche se qualcuno aveva fatto notare la somiglianza di Bump con Android Beam, che per altro permette anche di scambiare immagini con computer portatili e desktop, oltre che con tablet e smartphone).

Per gli utenti di Bump, comunque, ci sarà tutto il tempo (poco meno di un mese) per effettuare un backup dei propri dati, per evitare di perdere immagini, video e file collegati al proprio account.

Per facilitare le operazioni ed evitare fraintendimenti, gli iscritti al servizio riceveranno un messaggio di posta elettronica in cui sarà presente un link che servirà a scaricare i contatti.

Il fatto che Bump verrà rimossa da Google Play e App Store potrebbe tradursi in un aumento dell’importanza di Android Beam.

 

Loading...

Vi consigliamo anche