0 Shares 268 Views
00:00:00
17 Jan

Berlusconi, niente più assegno di 1,4 milioni a Veronica Lario

La Redazione - 16 novembre 2017
La Redazione
16 novembre 2017
268 Views
Berlusconi. niente più assegno di 1,4 milioni a Veronica Lario

Nuova sentenza quella della Corte di Appello di Milano che consente a Silvio Berlusconi di non versare l’assegno di 1,4 milioni di euro. L’ex moglie Miriam Bartolini, detta Veronica Lario dovrà restituire 46 milioni di euro che ha intascato a partire dal marzo del 2014.

La Corte di Appello di Milano ha accolto il ricorso del cavaliere per contestare la decisione presa dal Tribunale di Monza che aveva stabilito le regole da rispettare sul divorzio. Alla cifra da restituire per Veronica Lario si aggiungono anche le spese legali che ammontano a circa 45 mila euro. Si è trattata di una battaglia legale molto combattuta da entrambe le parti e iniziata quando Silvio Berlusconi fu indagato e processato per avere pagato delle prostitute invitate alle feste con altri amici, sempre volti noti nel mondo dello spettacolo e della politica. In aprile Veronica Lario aveva ottenuto anche il pignoramento di circa 26 milioni di euro sui conti personali dell’ex primo ministro. Secondo il tribunale di Monza, attraverso il divorzio, la Lario avrebbe dovuto mantenere lo stesso tenore di vita goduto in costanza di matrimonio. La Corte di Appello invece cambia la ratio della sentenza stabilendo che all’ex moglie spetta soltanto l’assegno per garantire una certa autosufficienza economica. Il Cavaliere aveva risposto che l’ex moglie aveva ottenuto un patrimonio di 16 milioni di euro, tra gioielli e società immobiliari per mantenere la sua autosufficienza economica.

Veronica Lario potrà fare ricorso alla decisione presa dalla Corte di Cassazione e i legali annunciano già questa strada anche se questo potrà essere rigettato. Infatti negli ultimi tempi la giustizia si è sempre più espressa verso l’autosufficienza economica piuttosto verso il mantenimento del tenore di vita durante le nozze. A settembre gli avvocati di Veronica Lario avevano definito tale orientamento ingiusto e soprattutto non conforme all’art. 5 sulla legge del divorzio, che fornisce le indicazioni per quantificare l’assegno di mantenimento. Infatti la Lario per tre anni ha goduto di un assegno di circa 2 milioni al mese, che inizialmente era di tre ma che è stato ridotto grazie ad una sentenza della Corte Suprema di Milano. Intanto i legali di Berlusconi, con a capo l’avvocato Pier Filippo Giuggioli, fanno sapere che non saranno disposti a far versare al proprio cliente altro denaro, visto che l’ex moglie è anche unica socia di della Immobiliare Il Poggio, che ha un valore di circa 78 milioni di euro, oltre a gioielli e altre proprietà.

[Foto: www.vistanet.it]

Loading...

Vi consigliamo anche