0 Shares 196 Views
00:00:00
24 Jun

Omicidio Kennedy: online 2800 file ma Trump rinvia pubblicazione di alcuni documenti

La Redazione - 27 ottobre 2017
La Redazione
27 ottobre 2017
196 Views
Omicidio Kennedy. Online 2800 file

Il presidente degli Stati Uniti d’America Trump ha rinviato ad aprile la pubblicazione di alcuni file che conterrebbero dei dati sensibili sull’omicidio del Presidente Kennedy. Sono stati divulgati soltanto 2800 cartelle, mentre quelli più attesi sono stati mantenuti in segreto per questioni di sicurezza, secondo quanto dichiarato dalla Casa Bianca. Donald Trump non avrebbe avuto altra scelta se non quella di preservare l’incolumità della nazione.

Continua ancora il mistero che avvolge la morte di John Fitzgerald Kennedy. Il presidente Trump inoltre, nel memorandum ha spiegato le motivazioni del rinvio aggiungendo anche che il popolo americano deve avere la verità e ha diritto ad avere l’accesso agli atti che riguardano la morte di un presidente per mettere fine ad un giallo che si protrae da decenni. Le censure ad alcuni file provengono dai dipartimenti e dalle agenzie dell’amministrazione per evitare che la nazione subisca dei danni per quanto riguarda la difesa militare, l’operato delle forze dell’ordine, le operazioni di intelligence e le relazioni con l’estero. Tutti argomenti di evidente serietà che sono stati anteposti all’interesse alla pubblicazione immediata.

Trump ha stabilito un termine di 180 giorni di attesa e passati tali giorni tutti i documenti verranno resi pubblici, a meno che le agenzie non riterranno opportuno effettuare un ulteriore rinvio sulla base della legge del 1992 che riguarda gli atti relativi all’omicidio di Kennedy. Ora bisognerà attendere il 26 aprile per vedere cosa si cela dietro quei documenti tanto compromettenti che secondo le agenzie quali FBI e Cia conterrebbero i nomi di ex agenti segreti o di altri che sono tuttora in servizio, oltre che i metodi utilizzati nelle operazioni che sono tuttora vigenti e che potrebbero avere gravi ripercussioni su eventi ancora in atto. Tali motivazioni non hanno soddisfatto tutti coloro che credono a delle teorie cospirative sull’omicio che più è stato indagato e più ha scosso la storia degli Stati Uniti. Da 54 anni si attende di sapere tutta la verità e soprattutto se Lee Harvey Oswald fu l’unico ad uccidere il presidente e se nel corso degli anni sono state fatte tutte le indagini sul caso.

[Foto: en.wikipedia.org]

 

Loading...

Vi consigliamo anche