35 Shares 409 Views
00:00:00
22 Apr

Reddito di Inclusione: dal primo dicembre bonus fino a 485 euro

La Redazione - 24 novembre 2017
La Redazione
24 novembre 2017
35 Shares 409 Views
Reddito di Inclusione. Dal primo dicembre bonus fino a 485 euro

E’ una nuova manovra per aiutare le famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese: ci riferiamo al tanto discusso Reddito di Inclusione, un provvedimento con cui il governo intende aumentare le prestazioni di tipo assistenziale verso le fasce più povere.

Il Reddito di Inclusione è dunque un beneficio economico previsto per alcune categorie di persone, che riceveranno da un minimo di 187 a un massimo di 485 euro per nucleo famigliare, e che può riguardare un singolo o un numero di cinque e più persone. Questo bonus sarà erogato per un massimo di dodici mesi e, una volta scaduti i termini, potrà essere ripresentato nei sei mesi successivi.

Ma quali sono i requisiti per ricevere il Reddito di Inclusione? Bisogna essere cittadini residenti in Italia, mentre, per quanto riguarda gli extracomunitari, è necessario che abbiano trascorso almeno due anni nel nostro Paese. Le famiglie che potranno presentare la domanda sono quelle che hanno almeno un figlio minorenne a carico, un disabile, un disoccupato over 55 o donne in stato di gravidanza.

Il Reddito di Inclusione sarà riconosciuto a chi ha questi requisiti e a chi dimostrerà di possedere un foglio Isee che non superi i seimila euro e un valore immobiliare della prima casa di ventimila. Il bonus in denaro resta incompatibile per chi percepisce altri ammortizzatori sociali, tra cui l’indennità mensile di disoccupazione.

La domanda per ricevere il Reddito di Inclusione va presenta entro il primo dicembre nei rispettivi comuni di appartenenza. In caso di accettazione da parte dell’Inps, il nucleo famigliare riceverà una carta prepagata con la somma di denaro prevista in base ai suoi requisiti. I soldi saranno caricati ogni mese e si potrà prelevarne la metà in contanti, mentre il restante si utilizzerà per fare acquisti nei supermercati, farmacie, o per pagare le bollette negli uffici postali.

Sono quasi cinquecentomila le famiglie italiane che saranno coinvolte in questo tipo di operazione. Il Parlamento ha stanziato due miliardi di euro per promuovere una misura che servirà a dare un maggiore aiuto a quelle persone che vivono sotto la soglia minima di povertà.

Ma non sono mancate le critiche nei confronti di questo provvedimento da parte delle opposizioni. Per il Movimento 5 Stelle il Reddito di Inclusione, pur essendo una manovra necessaria, non copre tutte le tipologie di poveri e le somme in denaro distribuite sono davvero basse. Inoltre questo bonus prevederà la cancellazione della “Carta Asdi”, ossia un assegno sociale per i disoccupati, categoria che vede giovani e meno giovani, abbandonati a un futuro ricco d’incertezze.

[Foto: www.today.it]

Loading...

Vi consigliamo anche