0 Shares 71 Views
00:00:00
19 Jan

Strage in Texas: uomo apre fuoco in una chiesa

Emanuele Calderone - 6 novembre 2017
Emanuele Calderone
6 novembre 2017
71 Views
strage in Texas morte 26 persone

In Texas amano le armi: in pochi forse ricorderanno che, ad inizio 2016, lo stato americano propose una legge per poter portare, senza nasconderle, le armi. Il motivo per il quale il secondo emendamento sia così sentito rimane, a chi proviene da un Paese come il nostro, un vero e proprio mistero. L’assurdità risiede anche nel fatto che in America le sparatorie stanno tristemente diventando fatti all’ordine del giorno.

L’ultima strage, in ordine di tempo, è avvenuto ieri a Southerland Springs: a farne le spese 26 persone, di età compresa tra i 5 e i 72 anni, che si trovavano in una chiesa battista. Questa volta, però, gli Stati Uniti non devono fare i conti con l’ombra spaventosa del terrorismo di natura islamica, no: a fare fuoco sugli inermi e indifesi fedeli battisti, è stato un loro concittadino, Devin P. Kelley, un 26enne che ha fatto parte dell’esercito, ma che è stato poi congedato con disonore nel 2014. Gli inquirenti per ora stanno ancora cercando di capire cosa abbia spinto l’uomo a compiere un gesto tanto crudele, che ha tolto la vita a bambini e anziani.

Il governatore texano Greg Abbott, subito dopo l’attacco ha detto “Mentre i dettagli dell’orribile accaduto sono ancora sotto indagine, io e Cecilia desideriamo mandarvi i nostri più sinceri pensieri e preghiamo per tutti quelli che sono stati vittime di questo attacco malvagio. Chiedo a tutti i texani di pregare per la comunità di Sutherland Springs in questo momento di lutto e perdita”.

Dal Giappone il presidente Trump ha invece dichiarato “Non possiamo tradurre in parole il dolore che proviamo; restiamo uniti e attraverso le lacrime, restiamo forti. La sparatoria in Texas è stata compiuta da un individuo che aveva enormi problemi mentali, semplicemente uno squilibrato”.

Gli Stati Uniti, dunque, si ritrovano ancora una volta a dover fare i conti con una legge, il secondo emendamento, vecchia di centinaia di anni, che oggi sembra avere sempre meno senso e che sembra favorire le stragi guidate dalla mano di folli.

[fonti articolo: tgcom24.mediaset.it, repubblica.it, ansa.it]

[foto: ansa.it]

Loading...

Vi consigliamo anche