0 Shares 206 Views
00:00:00
21 Apr

Arriva la città galleggiante nell’Oceano Pacifico

La Redazione - 26 novembre 2017
La Redazione
26 novembre 2017
206 Views
Arriva la città galleggiante nell’Oceano Pacifico

Si tratta di un progetto avveniristico mai realizzato fino ad ora che potrebbe cambiare il modo di intendere la convivenza civile. È una città galleggiante in mezzo all’Oceano Pacifico completa di tutto. Infatti secondo quanto è in via di realizzazione il progetto dovrebbe contenere non solo case, ma anche alberghi, ristoranti, uffici e tutto ciò che riguarda le vere città. Un’idea che supera la fantascienza, ma che diventerà una realtà nei prossimi anni. Infatti si inizierà a lavorare concretamente alla costruzione della città galleggiante nel 2020 e sarà completamente ecocompatibile. Il progetto avveniristico è stato ideato dal Seasteading Institute, un’organizzazione no profit che ha iniziato a creare questa città sulla carta già nel 2008 e che proprio in questi ultimi periodi potrebbe concretizzarsi. Infatti tramite i suoi membri è stato raggiunto un accordo con il governo della Polinesia Francese per la realizzazione di un primo prototipo che dovrà essere realizzato a grandezza naturale, per poi sviluppare una struttura più grande e più innovativa entro il 2040. Si tratta di un progetto che ha dei tempi molto lunghi e coloro che vogliono vedere la città fluttuante dovranno aspettare ancora molto. Molto importante è anche la parte economica, dato che si tratta di un’idea che costerà sui 167 miliardi di dollari e quindi occorre trovare chi sia in grado di credere nel progetto per avere l’investimento giusto.

La città galleggiante, oltre che un progetto per il futuro, diventa anche un esperimento sociale dato che i cittadini non avranno vincoli di politica e dovranno gestire tutto attraverso delle regole di convivenza sociale. Questo modello di società e di città sono stati inspirati dal videogame BioShock con la città sottomarina. Architetti e ingegneri hanno già fatto una prima visita alla location in cui dovrà sorgere la città galleggiante che dovrebbe essere formata da 12 strutture. Si è prevista anche una moneta nuova, chiamata cryptocurrency. Grande entusiasmo per gli ideatori del Seasteading Institute che lavorano da 10 anni al progetto e che finalmente inizia a diventare concreto e soprattutto se ne inizia a parlare. Sono state goià rivolte numerose critiche da parte dei più scettici che hanno definito il progetto troppo fantascientifico, come uscito da un videogioco o da un cartone animato.

[Foto: www.ilpost.it]

Loading...

Vi consigliamo anche