0 Shares 483 Views
00:00:00
25 Jun

La comunità Amish si apre alla tecnologia

La Redazione - 4 novembre 2017
La Redazione
4 novembre 2017
483 Views
La comunità Amish si apre alla tecnologia

La setta religiosa degli Amish è conosciuta in tutto il mondo per il loro totale rifiuto verso ogni tipo di tecnologia. Gli adepti di questo culto, infatti, hanno fatto a meno di smartphone, computer e televisioni, preferendo un tipo di vita a contatto con la natura.

Però qualcosa è cambiato e alcuni giovani esponenti della comunità Amish sono favorevoli all’utilizzo della tecnologia. Soprattutto in ambito lavorativo perché grazie a Internet è più facile inviare ordini per ricevere il materiale da utilizzare nei campi. E con gli smartphone diventa più facile e veloce compiere le trattative con un cliente.

Questa linea intrapresa dagli Amish ha suscitato delle critiche da parte degli anziani che fanno parte della comunità. La paura è che l’accesso al web possa favorire tra i più giovani l’interesse verso informazioni sensibili, che su Internet è accessibile anche ai profani che non sanno usare un computer.

Nonostante i timori e le paure ormai gli Amish stanno aprendosi al mondo e alle meraviglie della tecnologia. Un esempio è Moses Smucker, che nel suo negozio ha iniziato ad accettare pagamenti con bancomat. Un segno che qualcosa sta cambiando e che una parte della comunità Amish vuole stare al passo coi tempi.

Se da un lato i giovani sembrano ricollegarsi alla realtà, gli anziani su alcuni punti sono categorici. Durante le funzioni religiose, infatti, non è possibile comunicare con il cellulare. Una scelta che non deve sorprendere nessuno perché, anche durante la tradizionale messa cristiana, i preti invitano i fedeli a tenere i telefoni spenti.

Però gli Amish, che negli Stati Uniti sono aumentati negli ultimi venticinque anni del 150%, rappresentano ancora una comunità che vive nei campi e che ha un concetto della vita diverso da quello occidentale. Invece di usare le automobili, si spostano con i carri e, per quanto riguarda il loro look, i maschi utilizzano bretelle e camicie, mentre le donne indossano cuffie e gonnellini tipici del vestiario puritano.

Ogni anno gli Amish si riuniscono in appassionate riunioni coordinate dai loro vescovi. In questi appuntamenti si discutono argomenti importanti e, ogni nuova proposta, ha bisogna quasi dell’unanimità per essere accettata. Basta che una o più persone siano contrarie a un nuovo provvedimento per determinare la sua bocciatura.

In un clima così rigoroso, dunque, gli Amish rivendicano al mondo intero la loro unicità e i valori. Nel suo blog Erik Wesner, membro di spicco della comunità, spiega che certe decisioni sono difficili da prendere. Soprattutto quello che riguarda la tecnologia. “Un cellulare e un paio di cuffie bastano per isolarti dal mondo” spiega il blogger, “ma sono necessari visti i tempi che viviamo”. Un segno inequivocabile che anche per gli Amish è tempo di cambiamenti.

[Foto: www.lindro.it]

Loading...

Vi consigliamo anche