0 Shares 185 Views
00:00:00
18 Jul

Natale: ecco le tradizioni natalizie vissute in Europa

Gianfranco Mingione - 25 dicembre 2016
Gianfranco Mingione
25 dicembre 2016
185 Views
tradizioni-natalizie- vissute-in-Europa

A ogni Paese le sue tradizioni. Al Natale mancano ormai pochissimi giorni e le città e i paesi del Vecchio Continenei si preparano a vivere uno dei periodi più importanti dell’anno sul piano della fede e delle tradizioni. Ecco come viene festeggiato in alcuni paesi del Vecchio Continente: Francia, Germania, Inghilterra, Olanda e Austria.

In Francia si inizia il 5 dicembre con San Nicola. La vigilia di Natale le campane di ogni chiesa d’Oltralpe suonano e i cori intonano canti tradizionali chiamati Noels. Dopo la messa del giorno di Natale ci si riunisce attorno alla tavola imbandita di piatti tradizionali. Il pranzo si conclude con il Buche de Noel, una crema di burro glassata a forma di torta. Un’altra tradizione molto sentita in Francia è la Fete des Lumières, il Festival delle Luci di Lione. Una celebrazione di ben quattro giorni dedicata alla Vergine Maria che si svolge dal 6 al 9 dicembre ed attira milioni di visitatori ogni anno. Qui è possibile ammirare le installazioni e i giochi di luce che animano le case e la Basilica di Fourvière e nella Place des Terreaux. Le famiglie, dal 1852, espongono delle candele nei vetri colorati.

La “corona d’avvento” con candele colorate in Germania. Una delle tradizioni seguite in Germania è quella di realizzare, quattro settimane prima di Natale, una “corona di Avvento” composta di rami di abete o pino e quattro candele colorate. Ogni domenica viene accesa una candela della corona, si cantano le canzoni del Natale e si mangiano biscotti tipici. Tra questi ci sono i Lebkuchen, biscotti speziati, pagnotte dolci e altro ancora.

In Inghiterra ci si riunisce attorno all’albero. Nel Paese di Sua Maestà ci si riunisce attorno all’albero per ascoltare una delle tante storie di Natale, come il racconto scritto da Charles Dickens, A Christmas Carol. Un momento altrettanto importante è quello che vede i bambini gettare nel fuoco la letterina scritta a Babbo Natale affinché i loro desideri vadano su per il camino e vengano presi in considerazione.

L’arrivo di Sinterklaas, il babbo Natale olandese. I più piccoli attendono con curiosità l’arrivo di Sinterklaas, il Babbo Natale olandese, il giorno di San Nicola (6 dicembre). Sinterklaas è un vescovo gentile che indossa abiti di colore rosso e attraversa la Spagna per giungere ad Amsterdam con il suo cavallo bianco. Porta con sé i numerosi doni da distribuire ai bambini olandesi. La festa di San Nicola viene festeggiata bevendo cioccolata calda e mangiando la letterbanket, una torta a forma della prima lettera del cognome della famiglia.

Krampus si aggira per le strade austriache. In Austria, invece, si aggira per le strade e i vicoletti una figura che porta il nome di Krampus. È una creatura che, al contrario di San Nicola-Babbo Natale, ha il compito di punire i bambini cattivi. Un po’ come la nostra Befana che, in groppa alla sua scopa, porta ad inizio del nuovo anno il carbone ai bambini che hanno fatto i monelli.

(Foto: Transparent.com Blogs)

Loading...

Vi consigliamo anche