0 Shares 281 Views
00:00:00
23 Jun

Indonesia: massima allerta per l’eruzione del vulcano Agung

La Redazione - 27 novembre 2017
La Redazione
27 novembre 2017
281 Views
Indonesia: massima allerta per l'eruzione del vulcano Agung

Continua lo stato di emergenza in Bali per le eruzioni causate dal vulcano Agung che sta mettendo in ginocchio l’intero Paese già provato dalla crisi economica e dalla povertà. Lungo i pendii della montagna di paura scorrono acqua e detriti, mentre la pioggia sta creando ulteriori disagi sull’isola. Le colate potrebbero ingrossarsi e causare danni irreparabili a cose e persone, secondo quanto affermato dal portavoce dell’agenzia Sutopo Purwo Nugroho. Per precauzione sono state evacuate circa 100 mila persone. Le colate si muovono anche velocemente e sono imprevedibili. Si tratta di una situazione di grave emergenza e tutte le autorità hanno fatto appello alle comunità internazionali per chiedere aiuti umanitari per gli sfollati e successivamente anche per la ricostruzione. Altre 40 mila persone hanno abbandonato in fretta le comunità vicino al Monte Agung e altrettante saranno costrette a farlo per contenere i disastri umanitari. Intanto enormi colonne di fumo hanno ricoperto il cielo a causa delle eruzioni vulcaniche. Secondo gli esperti ci potrebbe essere un’ulteriore catastrofe dovuta all’esplosione del cratere, che è riempito di lava pronta a riversarsi almeno lungo le pendici del monte.

Le autorità locali hanno provveduto a proclamare il livello di allerta molto alto, chiudendo gli aeroporti. La quiete del vulcano durava dal 1963 e martedì ha ripreso intensamente la sua attività facendo temere il peggio. Sono aumentate anche le scosse, secondo quanto rilevato da un funzionario del centro di vulcanologia presente in Indonesia. Il monte incriminato si trova a 75 km da Kuta, una nota zona turistica molto frequentata da viaggiatori di tutto il mondo. L’evacuazione ha coinvolto anche questi centri. Grande paura soprattutto per i rumori che si avvertono incessanti, come i continui borbottii e la luce del fuoco diventa sempre più visibile soprattutto durante la notte che annunciano eruzioni imminenti. Intanto agli abitanti sono state distribuite maschere protettive per respirare. Si è annunciato anche che sono stati interrotti tutti i voli e i visitatori rimasti bloccati sull’isola verranno traghettati verso Java per prendere un aereo e tornare a casa. Grossi disagi anche per il piccolo aeroporto di Lombok che ha dovuto chiudere e interrompere i voli a causa del forte vento che spostava le ceneri in quella direzione rendendo pericoloso il decollo e l’atterraggio. Grande paura per l’Indonesia poiché l’ultima eruzione del vulcano Agung ha causato circa 1600 morti.

[Foto: www.ilpost.it]

Loading...

Vi consigliamo anche