38 Shares 108 Views
00:00:00
20 Apr

Multa raddoppiata per chi telefona mentre è alla guida

La Redazione - 7 dicembre 2017
La Redazione
7 dicembre 2017
38 Shares 108 Views
Multa raddoppiata per chi telefona mentre è alla guida

Viene raddoppiata la multa per tutti coloro che utilizzano il cellulare durante la guida. La sanzione può superare anche i 2500 euro nel caso in cui si venga sorpresi più di una volta con lo smartphone e al volante e in più c’è il ritiro della patente per almeno 6 mesi. Insieme a questa disposizione è stata presentata anche quella di disporre dei dispositivi di allarme per i seggiolini nel caso in cui il bambino venga dimenticato in macchina. Gli emendamenti approvati dalla Camera nella Commissione Trasporti devono essere vagliati da quella di Bilancio. Per coloro che utilizzano il cellulare mentre guidano un mezzo di trasporto vi è una multa che va da 322 euro a quasi 1300 a cui si aggiunge una sanzione amministrativa che comporta la sospensione della patente da uno a tre mesi. Il raddoppio della sanzione è previsto in caso di recidiva. Grandi novità anche per chi trasporta bambini e con i casi in aumento che hanno portato alla morte di alcuni neonati sono state prese delle misure più rigide per evitare che la distrazione dei genitori possa sfociare in vere e proprie tragedie. In questo caso un dispositivo avvisa il conducente del mezzo che vi è un bambino sul seggiolino posteriore. Un’altra novità è quella che riguarda la tassa sul fumo che comporterà un aumento di 20 centesimi sul prezzo del pacchetto di sigarette. Infatti la Commissione Affari sociali ha previsto il rifinanziamento di 604 milioni di euro sul fondo sanitario.

Viene approvato anche un emendamento del Pd in Commissione Lavoro che prevede che gli stipendi non dovranno più essere pagati in contanti. I dipendenti verranno pagati tramite un bonifico oppure altri strumenti di pagamento elettronico. Chiunque violi tale norma potrà essere sanzionato fino a 5 mila euro. Anche in questo caso la proposta dovrà passare dalla Commissione Bilancio. In questo caso l’obiettivo è quello di contrastare la partica sempre più diffusa, dei datori di lavoro di corrispondere meno di quanto viene dichiarato tenendo sotto ricatto i dipendenti minacciandoli di licenziamento. C’è stata anche una proroga fino al 219 dell’Ape Social. Viene riconosciuto uno sconto di un anno per le lavoratrici che hanno almeno un figlio. Tale emendamento include anche le nuove categorie che svolgono lavori particolarmente gravosi. Tutte queste novità porteranno numerosi vantaggi per le donne lavoratrici. Anche gli emendamenti riguardanti le novità per i conducenti dovranno ridurre drasticamente gli incidenti, visto che la paura della sanzione più salata fungerà da deterrente. L’allarme antiabbandono è una novità assoluta nel sistema italiano e tutti coloro che hanno bambini dovranno montare sulla propria vettura.

[Foto: www.italianosveglia.com]

Loading...

Vi consigliamo anche