7 Shares 44 Views
00:00:00
15 Jan

Pandora: l’azienda accusata di sessismo

Emanuele Calderone - 4 dicembre 2017
Emanuele Calderone
4 dicembre 2017
7 Shares 44 Views
Il cartellone pubblicitario di Pandora è considerato sessista

Natale si sta avvicinando velocemente, e alcuni marchi stanno facendo di tutto pur di attirare a sé nuovi clienti. Nella società del consumismo, si sa, il marketing riveste un ruolo di primaria importanza e una campagna pubblicitaria sbagliata può costare molto alle aziende.

Chissà se a Pandora, importante marchio di gioielleria, quest’anno andrà bene dopo la loro ultima “trovata” pubblicitaria: in una fermata metro di Milano, infatti, è comparso un cartellone con su scritto “Un ferro da stiro, un pigiama, un grembiule, un bracciale Pandora. Secondo te cosa la farebbe felice?”. Nonostante l’azienda volesse solo “regalare un sorriso”, sono stati moltissimi i possibili clienti a sentirsi offesi dal cartellone, considerato sessista.

L’ondata di critiche è stata tale che l’azienda ha dovuto scusarsi, scrivendo su Facebook quanto segue “Ciao a tutte, abbiamo continuato a leggere i vostri commenti relativi alla campagna di affissione nella metropolitana di Milano e ci teniamo a condividere con voi il nostro punto di vista. La nostra intenzione era quella di strizzare l’occhio ad alcuni stereotipi che tutte noi conosciamo in maniera ironica e giocosa, assolutamente non offensiva, con il desiderio di regalarvi un sorriso. In realtà abbiamo visto che estrapolati dal loro contesto alcuni passaggi di questa comunicazione hanno generato interpretazioni opposte al nostro intento, quindi ci scusiamo con tutte coloro che si sono sentite toccate nella loro sensibilità”.

L’azienda, dunque, pur scusandosi con chiunque si sia sentito offeso, sottolinea anche nel messaggio di scuse l’intenzione del tutto bonaria del messaggio, che voleva stigmatizzare in modo scherzoso e leggero gli stereotipi che, da sempre, accompagnano il mondo femminile.

Secondo voi la scelta di Pandora è stata errata? Oppure qualcuno ha voluto leggere un messaggio inesistente in questa pubblicità?

[fonti articolo: tgcom24.mediaset.it, ilpost.it, corriere.it]

[foto: ilpost.it]

Loading...

Vi consigliamo anche