0 Shares 121 Views
00:00:00
17 Jan

Alessandro Di Battista ha deciso: ‘Non mi ricandido in Parlamento’

Gianfranco Mingione - 21 novembre 2017
Gianfranco Mingione
21 novembre 2017
121 Views
Alessandro Di Battista ha deciso: ‘Non mi ricandido in Parlamento’

Di Battista ha scelto di non ricandidarsi. Il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista ha annunciato con un video in diretta Facebook il suo addio al Parlamento: “In maniera molto leale e sincera sono qui per darvi una notizia: ho deciso di non ricandidarmi in Parlamento alle prossime elezioni”. E precisa: “È una scelta mia, non è legata al Movimento. Ma non lascio il Movimento, non succederà mai. È una mia seconda pelle. Lo sosterrò sempre ma al di fuori dei palazzi istituzionali”.

Nessuna divisione interna. Di Battista ci tiene a sottolineare che dietro la sua scelta di non ricandidarsi non ci sono divisioni tra lui e altri membri del Movimento: “Nessun dissidio con Beppe e Luigi. Per me Beppe è un esempio e Luigi è un esempio e anche un fratello. Sosterrò il movimento 5 stelle fino all’ultimo giorno di campagna elettorale, ma la farò da non candidato perché in questo momento ho altre aspirazioni, quelle di portare avanti la politica, l’attività per me più bella che esiste, al di fuori dei palazzi delle istituzioni. Proveranno a strumentalizzare le mie parole, a dire che ci sono divisioni: non ci sono divisioni nel movimento”.

Torna a scrivere e a girare il mondo. Il neopapà Di Battista parla poi di sue antiche passioni, il viaggio e la scrittura: “Dall’estate prossima, dopo le elezioni, partirò per andare un po’ in giro nel mondo, vedere quali sono le altre esperienze e riportarle qui in Italia. Ho altre aspirazioni: portare la politica al di fuori dei palazzi. E poi scrivere. Presto uscirà il mio libro. Non nego che la nascita di mio figlio è come se avesse dato ancora più benzina a una scelta che era già presa. Quando ti nasce un figlio inizi a pensare moltissimo al tuo futuro, alle tue reali aspirazioni, ai tuoi sogni. E tra i miei sogni c’è la scrittura: continuare a combattere dal punto di vista politico anche attraverso la controinformazione e la scrittura. Tra qualche giorno uscirà un libro che ho scritto sul Movimento, su questa scelta e sulla paternità. Voglio dedicarmi a mio figlio e anche per questo ho preso questa decisione”.

(Foto: www.lastampa.it)

Loading...

Vi consigliamo anche