0 Shares 155 Views
00:00:00
19 Jan

Laura Boldrini chiude le porte al Partito Democratico

Emanuele Calderone - 13 novembre 2017
Emanuele Calderone
13 novembre 2017
155 Views
Laura Boldrini chiude le porte al Partito Democratico

La figura di Laura Boldrini è una di quelle che polarizzano, in senso assoluto, l’opinione pubblica. La presidentessa della Camera è ugualmente ammirata e mal sopportata sia dai colleghi che dal popolo: c’è chi ne ammira il coraggio e la rettitudine e chi invece la critica per le ragioni più disparate (alle volte al limite della fantasia).

La presidentessa, parte integrante del nuovo movimento politico Campo Progressista, durante l’assemblea del partito si è lanciata in un attacco non troppo velato contro il Partito Democratico, dicendo “Di fronte a tante espressioni di indisponibilità credo che non ci siano più le condizioni per un’alleanza con il Pd. E io dico, purtroppo. Non sono contenta di questo. Campo Progressista ha cercato un dialogo costruttivo con il Pd. L’obiettivo non era un’alleanza purché sia. Questo non basta. E non basta neanche fare le alleanze contro, per non far vincere qualcun altro”.

A lei hanno fatto eco altre voci importanti del panorama politico nostrano: Pisapia ha dichiarato “Qualcuno dice che l’unità è una missione impossibile? No, sino all’ultimo giorno, dobbiamo provare”. Roberto Speranza, invece, ha detto “Condivido le parole della presidente Boldrini dalla prima all’ultima: il suo intervento rappresenta l’agenda per il futuro”.

Insomma, una porta chiusa, che però non vuole rappresentare una rottura netta col Partito Democratico: d’altra parte se Campo Progressista vorrà dire la sua in ambito nazionale dovrà, per forza, cercare un’alleanza produttiva con qualcuno e l’ala renziana sembra essere l’unica abbastanza forte e idealmente vicina. Come decideranno dunque di muoversi in futuro i progressisti? Staremo a vedere.

[fonti articolo: ilfattoquotidiano.it, gds.it, liberoquotidiano.it]

[foto: formiche.net]

Loading...

Vi consigliamo anche