0 Shares 210 Views
00:00:00
25 Jun

Regionali Sicilia: vince il centrodestra, tra le critiche dei 5 Stelle

Emanuele Calderone - 7 novembre 2017
Emanuele Calderone
7 novembre 2017
210 Views
Mussomeci è il nuovo presidente della regione Sicilia

La regionali siciliane hanno messo in chiaro alcuni dei “punti fermi” della politica italiana odierna. In primis va infatti constatato come il Partito Democratico abbia fatto un netto, anzi nettissimo, passo indietro. Il candidato Fabrizio Micari, fortemente sostenuto dall’ex primo Ministro Matteo Renzi, non è andato oltre il 18,5%.

L’altro fatto evidente è che il centrodestra e il Movimento 5 Stelle hanno fatto enormi passi in avanti: i numeri finali parlano chiaro e non danno adito a fantasiose interpretazioni. Entrambi i candidati dei partiti politici hanno ampiamente sfondato la soglia del 30% delle preferenze, con Cancelleri che si è fermato al 34,7% e Nello Mussomeci che è risultato vincente con un ottimo 39,8%.

L’isola è dunque ora in mano al centrodestra, che dovrà fare di tutto per risollevare una regione con un debito di circa 8 miliardi di euro. Ma mentre da Forza Italia esultano -Mussomeci ha definito il risultato “di rilevanza nazionale”, impegnandosi a diventare il presidente di tutti i siciliani-, i grillini hanno contestato la presenza di alcuni “incandidabili” nelle liste del neo-presidente della regione. Giancarlo Cancellieri ha infatti dichiarato “Non chiamerò il vincitore Musumeci, perché dovrei telefonare ai veri vincitori che sono i Genovese e i Cuffaro”, non nascondendo minimamente il suo disappunto.

I risultati sono stati poi commentati un po’ da tutto il mondo politico: da Matteo Salvini che ha definito determinante la sua Lega nell’elezione di Mussomeci, passando a Silvio Berlusconi, che ha detto “in Sicilia come in Italia il confronto è fra noi e i Cinque Stelle”.

Insomma, sembra proprio che queste regionali abbiano ridisegnato l’assetto politico italiano, spostando l’ago della bilancia da sinistra a destra, includendo i 5 Stelle. I candidati sono ora attesi al banco di prova più importante, quello delle politiche.

[fonti articolo: corriere.it, ilfattoquotidiano.it, tgcom24.mediaset.it]

[foto: corriere.it]

Loading...

Vi consigliamo anche