Fabrizio Corona: sequestrati 800 mila euro in due cassette di sicurezza austriache

Il Tribunale di Milano ha disposto il sequestro del tesoretto che Corona teneva in una banca di Innsbruck

Fabrizio Corona è ancora al centro dell’attenzione per una nuova evoluzione della sua vicenda giudiziaria. La sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha disposto il sequestro dei circa 840 mila euro tenuti dall’ex paparazzo in due cassette di sicurezza di un istituto bancario di Innsbruck.  La somma era stata già ‘congelata’ cautelarmente lo scorso novembre con una rogatoria della Guardia di Finanza.

Secondo l’accusa formulata dal pm Paolo Storari, sarebbe stata la sua storica collaboratrice, Francesca Persi, attualmente agli arresti domiciliari, a portare il tesoretto di Corona in Austria. Negli scorsi mesi è stata sequestrata anche la casa dell’ex paparazzo, del valore di 2,5 milioni di euro, che il fotografo avrebbe intestato ad un suo collaboratore. Sono tre le ipotesi di reato contestate a Corona: intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali relative alla misure di prevenzione.

Fabrizio Corona ha sempre respinto le accuse e sostenuto che quei soldi sono il risultato di guadagni in nero pagati dai titolari delle discoteche e locali notturni. Soldi percepiti per le sue serate ed ora messi sotto sequestro dagli inquirenti. Corona è stato rinviato a giudizio ed il processo inizierà il 25 gennaio prossimo.

(Foto: Panorama)