Francesco Gabbani: il vincitore di Sanremo voleva smettere di cantare

Prima di vincere Sanremo lo scorso anno, Francesco Gabbani aveva pensato di dedicarsi alla sola carriera di autore.

Francesco Gabbani è un personaggio curioso. Che possa piacere o meno, queste sono opinioni personali, quello che invece è fuori discussione è che sia riuscito a riportare un poco di originalità, assieme a un pizzico di ironia, nel panorama musicale italiano. Non che sia, in senso stretto, un innovatore, ma di certo Gabbani non si limita a “fare il compitino”.

Lo aveva dimostrato l’anno scorso a Sanremo vincendo tra le nuove proposte con il brano “Amen”, lo ha confermato quest’anno con “Occidentali’s Karma”, canzone vincitrice tra i big, che è riuscita non solo a superare la favorita Fiorella Mannoia, ma anche a far ballare il teatro Ariston, che nel corso degli anni ha mostrato più volte di essere piuttosto diffidente in quanto a novità in ambito musicale.

Eppure, nonostante l’apparenza possa ingannare, a Francesco non tutto è andato sempre bene: il cantante toscano, infatti, in passato ha anche preso in considerazione l’idea di rinunciare alla carriera di cantante, per dedicarsi a quella di autore. Il pensiero è nato a seguito del “fallimento” dei Trikobalto (band interessantissima, il cui primo album venne prodotto niente meno che dai Planet Funk) e dei primi insuccessi legati agli inizi della sua carriera da solista. Questo il suo commento “Dopo averci provato con una band e da solo, e non avendo più vent’anni, avevo deciso di lasciare perdere, di fare solo l’autore. Sentivo la necessità di trovare un equilibrio di vita, ho fatto domanda per partecipare al Festival, e quando mi hanno preso ci sono andato sereno”.

Francesco ha anche dichiarato che avrebbe votato per Fiorella Mannoia laddove non fosse stato in gara. Ora che la sua carriera ha preso il volo, Gabbani dovrà rappresentare l’Italia all’Eurofestival, kermesse canora di rilevanza mondiale che si terrà a Kiev il 13 Maggio. In bocca al lupo!

[fonti articolo: lastampa.it, ansa.it, riviera24.it]

[foto: ansa.it]