Kim Kardashian aggredita: un fan le bacia il lato B

La regina dei reality show americani Kim Kardashian è stata aggredita da uno squilibrato.

Tutti la conoscono e tutti la ammirano per la sua bellezza e il suo fisico giunonico: Kim Kardashian incarna a pieno la figura della star divenuta nota più per la sua avvenenza fisica che per qualche particolare merito artistico. La giovane, infatti, è famosa oltre che per le sue curve da capogiro, per aver preso parte a svariati reality show americani.

La sua forma sinuosa attrae quotidianamente milioni di uomini che celebrano la sua infinita bellezza tramite i social network e seguendola ad ogni passo che fa. Spesso e volentieri, però, alcuni di questi fan si dimostrano eccessivamente “affettuosi” e si spingono troppo oltre. L’ultima avventura poco piacevole, KK l’ha dovuta affrontare pochi giorni fa a Parigi. Lo squilibrato ucraino Vitalii Sediuk ha ben pensato di mordere il lato B della star, facendole prendere un brutto spavento. Fortunatamente, però, il team di bodyguard della burrosa americana ha subito provveduto a neutralizzare l’attacco dello sconsiderato fan, gettandolo a terra ed immobilizzandolo a dovere.

Niente paura però, Kim dopo pochissimi secondi ha compreso che il gesto dell’uomo era stato subito tenuto sotto controllo e si è ripresa senza batter ciglio. Il timore che si trattasse di un attacco serio è poi rientrato subito: Sediuk, infatti, è noto per aver preso di mira già altre star, ma i suoi comportamenti non sono mai sfociati nella violenza.

Tra i nomi più noti figurano quelli della popstar italo-americana Madonna e l’attore e rapper Will Smith, ma la lista intera è decisamente più lunga.

Il motivo per il quale l’uomo faccia queste cose non è assolutamente chiaro e se prima poteva far sorridere gli esterni, ora comincia a diventare inutilmente fastidioso.

Con la speranza che qualcuno prenda provvedimenti seri nei suoi confronti, noi per ora non possiamo che essere felici per il lieto fine che è arrivato anche per la Kardashian.

[fonte articolo: ilmessaggero.it]

[foto: castamag.com]