Si mette a dieta ma non perde chili, in ospedale la scioccante verità

La storia della giovane mamma di Bristol ed il suo incredibile aumento di peso: una scoperta choc le salva la vita e la linea

Una storia quasi incredibile quella che il Mirror ha pubblicato sulla giovane Bryony Bateman, salvata in ospedale dopo una fortunata scoperta.

Tutto è cominciato quando la 27enne che vive a Bristol – di corporatura grassa – si era detta decisa a dimagrire. Con un’opportuna dieta, l’obiettivo era di perdere qualche chilo di troppo, visto che solo in 4 mesi era ingrassata di ben 38 chili, uno smisurato aumento di peso che in molti, a cominciare dal medico di famiglia, addebitavano ad una vita sedentaria e soprattutto ad un regime alimentare sbagliato, assolutamente da correggere perché dannoso.

Ma dopo le privazioni ed i sacrifici, anziché perdere peso Byrony ha continuato ad ingrassare, ancora. La Bateman – non capendo il motivo – si è così rivolta ad altre strutture e ha consultato altri medici, rispetto anche ad una particolare protuberanza che, contemporaneamente, le stava sorgendo attorno al collo e su cui non aveva risposte.

Fino a che è arrivata la diagnosi: un grumo cancerogeno le stava premendo la tiroide, provocando gravi disfunzioni al suo metabolismo.

La ragazza, madre anche di una bambina, si è detta fortunata per aver colto in tempo il tumore (già rimosso con successo grazie ad un tempestivo intervento chirurgico) e allo stesso tempo di aver scoperto la ragione del suo continuo aumento di peso, provocato dall’incapacità della tiroide di funzionare a dovere per controllare il suo metabolismo.

Ogni suo sforzo per perdere peso potrà finalmente dare i suoi frutti d’ora in poi e, intanto, quasi come segno di riconoscenza alla vita, Byrony lavora per una società sanitaria a sostegno dei malati terminali.

[foto: dailymail.co.uk]