0 Shares 729 Views
00:00:00
23 Jun

Una mostra a Londra per festeggiare i settant’anni della Ferrari

La Redazione - 16 novembre 2017
La Redazione
16 novembre 2017
729 Views
Ferrari. Under the skin

Quando nel 1947 Enzo Ferrari fondò la casa automobilistica che porta il suo nome, in pochi avrebbero scommesso sul successo di questo marchio. Ma Ferrari è senza dubbio una delle poche eccellenze italiane rimaste, e si prepara a celebrare i settant’anni con una mostra che si terrà presso il Design Museum di Londra.

Una mostra soprannominata “Under The Skin” con cui la capitale britannica intende omaggiare la Ferrari e che inizierà dal 15 novembre per terminare il 15 aprile del 2018. In questi sei mesi chi visiterà il Design Museum potrà conoscere i primi modelli di auto creati da Enzo Ferrari, fino a quelli più recenti.

Una vera chicca dell’esposizione londinese sarà la possibilità di ammirare una replica della Ferrari 125S, la prima vettura uscita dalle fabbriche di Maranello in quel lontano 1947. Un’auto ideata dal compianto Enzo Ferrari che adesso è diventa un oggetto di culto per milioni di appassionati. Così come la 500 F2 realizzata nel 1952, un veicolo guidato dal pilota Alberto Ascari.

E, a proposito di automobilismo, cosa dire della monoposto che consentì, nel 2000, al grande Michael Schumacher di vincere un glorioso Mondiale e di entrare nella storia della Formula Uno? Questo modello sarà presente nei padiglioni del museo: una vettura che ha un valore di mercato di circa centoquaranta milioni di euro e divenuta, nel tempo, sinonimo di potenza e velocità, vero fiore all’occhiello della produzione Ferrari.

La casa del Cavallino, come viene scherzosamente soprannominata, ha creato anche altre macchine rese celebri dalla storia e dai personaggi che hanno dato lustro alla nostra nazione. Come la Testarossa Spider realizzata nel 1986 e, per anni, modello esclusivo dell’avvocato Gianni Agnelli, mitico padron della Juventus.

Oltre alle auto, durante la mostra al Design Museum, si potranno ammirare i bozzetti, le foto e i disegni originali che sono stati utilizzati per creare le numerose vetture di casa Ferrari. Un viaggio nella storia di questo brand e nei suoi segreti, ma anche un’interessante percorso illustrativo per carpire e conoscere alcuni lati della casa automobilistica di Maranello rimasti a lungo nascosti.

Infine, sarà possibile osservare da vicino le collezioni private inerenti agli oggetti utilizzati dai tanti piloti che hanno gareggiato per la Ferrari. Tra un casco di Kimi Raikkonen e una tuta appartenuta a Michael Schumacher ci sarà spazio per la nostalgia. Ma ci sarà tempo per uno sguardo anche al futuro: infatti, nella mostra, saranno presenti modelli moderni come la Ferrari Aperta, con cui si celebra ufficialmente i settant’anni della mitica testa Rossa.

[Foto: www.forbes.com]

Loading...

Vi consigliamo anche