0 Shares 14 Views
00:00:00
16 Dec

I gemelli Winklevoss sono miliardari grazie ai Bitcoin

Emanuele Calderone - 6 dicembre 2017
Emanuele Calderone
6 dicembre 2017
14 Views
I gemelli Winklevoss sono i primi miliardari grazie ai Bitcoin

Il loro nome potrà suonare nuovo alle orecchie di qualcuno, eppure i gemelli Winklevoss sono quelli che verrebbero generalmente definiti geni: ai tempi del college, infatti, i due fratelli inventarono quello che poi sarebbe diventato il più importante e utilizzato social network della storia, Facebook. La loro invenzione, purtroppo, venne copiata da un certo Mark Zuckerberg, il quale divenne ben presto miliardario grazie al social network e grazie anche all’acquisizione di altri social come Instagram.

I due non sono stati di certo a piangersi addosso o guardare: infatti dopo aver percepito un risarcimento di ben 68 milioni di dollari dal signor Zuckerberg -giudicato colpevole-, i fratelli hanno investito 11 milioni in bitcoin. La scelta, giudicata all’epoca quantomai rischiosa, si è rivelata assolutamente vincente, poiché col tempo il valore dei bitcoin è aumentato vertiginosamente, arrivando a toccare una crescita del 10 mila per cento. L’investimento degli 11 milioni iniziali ha portato nelle casse dei due gemelli una cifra ben superiore al miliardo di dollari.

Qualcuno potrebbe contestare forse il fatto che il miliardo guadagnato dai due sia una cifra tutto sommato molto contenuta rispetto al patrimonio di cui può godere oggi Mark Zuckerberg (stimato attorno ai 70 miliardi di dollari), ma rimane il fatto che nonostante i Winklevoss non possano vantare una ricchezza del genere, siano riusciti comunque, grazie alla loro genialità, a risalire la china e diventare miliardari. D’altra parte hanno solo 36 anni e per gonfiare il loro conto in banca c’è ancora tanto, tanto tempo e a quanto pare il fiuto per gli affari non gli manca proprio.

[fonti articolo: ilsole24ore.com, rainews.it, trend-online.com]

[foto: leganerd.com]

Loading...

Vi consigliamo anche