0 Shares 20 Views
00:00:00
12 Dec

Borse Louis Vuitton: come riconoscere quelle false

14 giugno 2010
20 Views

onoscere una borsa Louis Vuitton vera da una falsa è impresa assai ardua visto che i falsari oggi come oggi riescono a creare copie pressochè identiche e in cui le differenze con l’originale spesso non sono visibili ad occhio nudo.

Se volete provare a cimentarvi nella difficile operazione e andare alla scoperta delle borse Louis Vuitton false, magari senza dare troppo nell’occhio, allora fate attenzione ai seguenti dettagli:

– la sigla LV non è mai tagliata da una cucitura, dalla cerniera o dalla fibbia.
– il monogramma LV si ripete anche nei dettagli;
– il monogramma LV sulla tela o sulla pelle è dipinto a mano e mai non stampato;
– i manici delle Vuitton vere sono in pelle naturale e non tinta; vengono colorati di rosso ai lati e cuciti con un filo giallo e nel tempo la pelle si ossida e si scurisce mentre nelle borse false i manici sono già scuri o comunque il colore tende al giallo;
– le parti metalliche delle borse Louis Vuitton sono in ottone dorato molto pesanti;
– l’etichetta all’interno delle borse originali è in pelle e riporta la scritta incisa "Louis Vuitton Paris Made in France";
– all’interno della fodera è sempre presente un codice di riconoscimento del prodotto.

Sappiamo benissimo che nonostante l’apparente facilità in realtà scovare una Vuitton falsa è davvero difficile e comprendiamo l’amarezza di chi ha acquistato una borsa Vuitton vera che, almeno all’apparenza, non presenta differenze sostanziali con una falsa.

Va da sè che l’acquisto di una borsa griffata originale presuppone la volontà di investire su un prodotto duraturo, bello esteticamente, accattivante e qualitativamente eccellente: e questo è un prezzo che si paga.

Vi consigliamo anche