0 Shares 19 Views
00:00:00
17 Dec

La collezione Emilio Pucci Autunno-Inverno 2009-10 è online

dgmag - 31 agosto 2009
31 agosto 2009
19 Views

La collezione Autunno-Inverno 2009-10 creata da Peter Dundas, Direttore Artistico della Maison Emilio Pucci, sarà disponibile a partire da oggi oltre che nei negozi anche sulla Virtual Boutique; in questa collezione il designer è stato capace di unire la nobile eredità legata alla storia del brand all’atteggiamento più facile e disinvolto del vestire di oggi.

La donna Pucci, dall’allure aristocratica e ribelle, piena di energia e gioia di vivere, veste tees in cashmere vissuto, pantaloni in daino invecchiato arricchiti da zip, preziose pellicce di volpe buttate sulle spalle come fosse il cardigan della madre.

Mini-abiti stampati rilavorati per sembrare lavati e vissuti richiamano capi simbolo del passato e sono indossati con alti stivali ultra-morbidi in pelle scamosciata.

L’atteggiamento eccentrico e ribelle si ritrova nei giubbotti da motociclista foderati di pelliccia, o nelle giacche da sera in seta oversize in stampe Palio o ancora nelle piccole tracolle in denim invecchiato o in pitone opaco e catene di metallo.

I pantaloni giocano un ruolo importante a ricordare i mitici Capri, emblema del blasonato marchio.

Cargo attillati in verde militare o in pelle scamosciata ricamati con motivi mitologici dell’epoca, oppure stampati e rilavorati usati, shorts in pelle e cotone canvas che rimandano alle silhouettes Palio. A completare il nuovo look della Maison, ampie camicie maschili stampate in crêpe de chine.

Per la sera, patchworks e cut-outs di pizzi guipure con disegni Pucci e ricami reinterpretano i motivi grafici delle stampe come fossero disegnati sul corpo.

Ma anche abiti in jersey di seta con applicazioni matelassé come frammenti di stampe su silhouettes allungate in colori brillanti tenute insieme da catene gourmette.

Abiti in nero, verde bottiglia, aubergine sfumando, rivelano le inconfondibili stampe e sono indossati sotto ampie cappe di mohair mischiato a pelliccia, pelle e catene. La donna Pucci danza leggera nel suo grande, immenso cappotto di pelliccia e sparisce nella fantastica notte stellata.

Inoltre, in esclusiva per emiliopucci.com anche la pochette che rievoca i grafismi della storica stampa Palio del 1957, nelle varianti in vernice e pelle, nero e lilla o corda e nero; la griffe ha deciso di devolvere parte del ricavato delle vendite della pochette alle popolazioni di L’Aquila, Onna e dintorni, duramente colpite dal terremoto del 6 aprile scorso, per promuovere le opere di ricostruzione e favorire il più possibile un rapido ritorno alla normalità.

Loading...

Vi consigliamo anche