0 Shares 17 Views
00:00:00
15 Dec

Milano Moda Donna: 75 sfilate fashion con i riflettori sui nuovi talenti

LaRedazione
19 settembre 2013
17 Views

Neanche quest’anno, quindi, la fashion week ha tradito le aspettative degli appassionati di tutto quello che ha a che fare con stile e tendenze. Anzi. A dirla tutta, la settimana della moda di Milano ha aperto veramente col botto, calamitando su di sé l’attenzione dei vip e della stampa mondiale. Il tutto per la gioia del primo cittadino Giuliano Pisapia, che ha aperto le danze ribadendo con orgoglio che la “sua” città “è e rimarrà la capitale indiscussa del settore”.

Al di là dei momenti, per così dire, istituzionali, però, il programma dell’attesissima fashion week è ben più ricco e articolato. Quest’anno saranno addirittura 75, infatti, le sfilate che animeranno l’esclusiva sette giorni all’ombra del maestoso Duomo: a fare da contorno, poi, ci saranno le ben 170 presentazioni in calendario. Filo conduttore di tutti gli appuntamenti previsti sarà, come sempre, la valorizzazione dei brand che hanno contribuito a dare prestigio in tutto il mondo al made in Italy.

E questo, in delle location da mozzare il fiato, come la sfavillante galleria Vittorio Emanuele, il castello sforzesco e il magico teatro alla Scala, per esempio. Una novità da non sottovalutare, questa, frutto di una proficua collaborazione tra gli organizzatori dell’evento e il Comune milanese, che in via del tutto eccezionale ha permesso loro di fruire dei luoghi simbolo della città. Le sorprese, però, non sono finite qui.

La settimana della moda punterà i riflettori anche sui nuovi talenti, donando loro la possibilità di mettersi in mostra in una vetrina d’indiscusso prestigio. Da ieri e fino al 23 settembre prossimo, insomma, di occasioni per toccare con mano le nuove tendenze in fatto di stile e di prèt-à-porter di certo non mancheranno. I più fortunati, coloro che sono riusciti ad accaparrarsi un ambito posto a sedere nelle sfilate, potranno addirittura conoscere in anteprima assoluta le collezioni della prossima stagione primavera-estate 2014. Tra catwalk di Prada, Cavalli, Gucci, Versace e Ferrè, quindi, ce ne sarà per tutti i gusti.

Altrettanto attese sono poi le sfilate del brand Costume National, di Fay, di Missoni, di Etro, di Krizia e di Tod’s, che quest’anno si ripropone di stupire i fashionisti più incalliti con una collezione interamente ideata da Alessandra Facchinetti.

Il gran finale, invece, è nelle mani di Giorgio Armani. E la speranza è che la sua sfilata, quella conclusiva, possa in qualche modo far dimenticare ai milanesi l’assenza di Dolce & Gabbana.

Che il mitico duo non avrebbe presenziato al grande evento della settimana della moda di Milano era nell’aria già da un po’, soprattutto alla luce delle vicende giudiziarie che avevano avuto come protagonisti i due stilisti: tuttavia, però, il Comune ha prontamente voluto mettere a tacere le polemiche ribadendo come la loro assenza non sia in alcun modo legata alle ultime diatribe.

Loading...

Vi consigliamo anche