0 Shares 8 Views
00:00:00
12 Dec

Saldi invernali 2011: regole per l’acquisto

2 gennaio 2011
8 Views

I saldi invernali 2011 sono ormai arrivati e se volete evitare fregature e soprattutto di prendere abbagli pericolosi per il portafogli vi diamo qualche suggerimento sempre valido che vi permetterà di entrare in negozio e sapere come comportarvi, quali sono i vostri diritti e, chiaramente, anche quali sono i vostri doveri.

Del calendario dei saldi invernali 2011 abbiamo già parlato ma vi ricordiamo che ad iniziare sono Sicilia e Campania, Basilicata e Calabria mentre i negozianti di Roma, Torino, Milano, Bologna, Venezia, Genova e Firenze inizieranno a saldare tutto dal 6 gennaio.

In vista dei saldi la Confcommercio ha diramato un vademecum per aiutare gli italiani ad orientarsi tra gli acquisti ricordando cinque punti fondamentali:

Cambi: se il prodotto in saldo è danneggiato o difettoso secondo gli articoli 128 e seguenti del Codice del Consumo d.lgs. 6 settembre 2005 n. 206 il negoziante è obbligato a ripararlo, sostituirlo oppure restituire i soldi ma a sua volta l’acquirente è obbligato a denunciare il problema del capo entro e non oltre due mesi dalla data dell’acquisto;
– Prova dei capi: non è obbligatorio far provare i capi agli acquirenti;
– Pagamenti: se generalmente il punto vendita accetta carte di credito ed è presente l’adesivo che certifica questa cosa, anche durante il periodo dei saldi è obbligatorio offrire questa possibilità;
– Capi in vendita: devono avere carattere stagionale o di moda ed essere deprezzati se non venduti entro un determinato lasso di tempo ma i negozianti possono vendere anche capi non appartenenti alla stagione in corso;
– Prezzo: è obbligatorio indicare il prezzo iniziale, lo sconto e il prezzo finale del capo venduto

Vi consigliamo anche