0 Shares 10 Views
00:00:00
17 Dec

Tagli capelli donna, le tendenze per l’inverno 2011-2012

dgmag - 30 settembre 2011
30 settembre 2011
10 Views

Se state pensando di dare un nuovo look al vostro volto e volete scegliere un taglio di capelli diverso per l’inverno 2011-2012, vi suggeriamo qualche idea che arriva direttamente dalle passerelle in modo tale da aiutarvi a scegliere quello che vi piace di più.

Con la solita raccomandazione: non tutti i tagli stanno bene a tutti per cui il consiglio di un esperto è sempre necessario soprattutto se si ha la fortuna di avere un parrucchiere di fiducia al quale rivolgersi per avere consigli e suggerimenti utili su come avere una chioma perfetta e alla moda.

– Tagli di capelli corti
: chi osa, può farlo tranquillamente questo inverno visto che il capello corto è il vero must della stagione. Si tratta di un corto estremo, sfilato sulla nuca e reso femminile grazie a giochi di colore e sfumature chiare che danno respiro e incorniciano visi graziosi e poco truccati.

– Tagli di capelli medi
: sono i più gettonati per l’inverno 2011-2012 in quanto permettono di tenere i capelli abbastanza lunghi ma allo stesso tempo non eccessivamente elaborati. Torna di moda il carrè, un taglio sfilato con ispirazione vintage in cui i capelli contornano il viso in maniera precisa e quasi geometrica. Frangia libera e capelli lisci fanno la differenza per un taglio sempre attuale e sempre molto elegante.

– Tagli di capelli lunghi: chiome selvagge e lasciate a sè stesse caratterizzano il lungo per l’inverno 2011-2012. Niente frangia ma asciugature al naturale in maniera tale da rendere viva una chioma che, troppo acconciata, rischia di essere piatta e insulsa.

Sia sul corto che sul lungo grande attenzione va prestata al colore che non deve essere assolutamente piatto nè banale: sul corto la tendenza è osare scegliendo colori forti e ad effetto mentre sul lungo e sul medio sono le sfumature a fare la differenza e a rendere vivo e attuale anche un taglio ormai già visto.

Loading...

Vi consigliamo anche