0 Shares 16 Views
00:00:00
18 Dec

Vans: off the wall, il libro sul brand californiano

LaRedazione - 11 giugno 2009
LaRedazione
11 giugno 2009
16 Views

L’intento era quello di fare un resoconto scritto e visivo della cultura do it yourself che ha caratterizzato il brand Vans dei primordi. E l’autore di Vans: off the wall, Doug Palladini, ci è riuscito alla perferzione, utilizzando una scrittura dai toni quasi privati.

Palladini racconta la storia di Vans, nata nel 1966; un brand che ha da sempre rappresentato lo stile californiano e che ha influenzato le sue collezioni con suggestioni provenienti dall’action sport, dalla musica e dalla street culture.

In particolare nel libro si racconta di musicisti, di personaggi leggendari che hanno influenzato il marchio Vans e la linea di famosissime scarpe che, da sempre, hanno rappresentato il vero filo conduttore di questa fortunatissima factory.

Un libro che racconta a parole, ma non si risparmia neanche ad immagini: è, infatti, anche una galleria visiva in cui sono incastonati leggendari scatti dei più importanti fotografi di action sport.

E’ un modo per rievocare in un solo progetto, scritto e visivo, l’estetica punk e lo stile californiano.

Anche le storie che vengono raccontate sono inedite e interessanti: ricordiamo la narrazione della storia del punk rock attraverso il famoso Vans Warped Tour o il racconto della BMX come retaggio punk anni 80. Insomma, una vera summa delle ispirazioni musicali e artistiche da cui il brand Vans ha da sempre attinto per le proprie collezioni.

Un testo da non perdere e non solo destinato agli amanti dello stile californiano fatto di surf, skate e punkrock.

Loading...

Vi consigliamo anche