0 Shares 11 Views
00:00:00
14 Dec

Assicurazione auto in calo: è guerra sui dati

8 luglio 2010
11 Views

Secondo l’Ania il premio medio dell’assicurazione Rc auto in Italia è in costante diminuzione e in 5 anni si è ridotto dell’11,8%. L

E’ invece in aumento dello 0,5% il costo medio dei sinistri, vicino ai 4.000 euro e non è cambiata nel 2009 la frequenza degli incidenti, uguale al 2008.

Complessivamente nel 2009 il costo dei sinistri di competenza è stato pari a 14,9 mld (+1% sul 2008).

Se invece si escludono dal numero e dal costo dei sinistri quelli denunciati tardivamente (detti Ibnr), oltre che il contributo fondo vittime della strada e altre partite residuali, il costo medio dei sinistri avvenuti nel 2009 è stato pari a 3.902 euro (3.913 nel 2008).

La frequenza sinistri, definita come il rapporto tra tutti i sinistri accaduti e denunciati con seguito (che hanno dato luogo a un risarcimento o lo daranno) nell’anno di generazione e i veicoli esposti al rischio di sinistro (misurati in base ai giorni di esposizione in un anno, cosiddetti veicoli-anno), è stata pari al 7,76%, valore analogo a quello del 2008. Considerando anche la stima dei sinistri che verranno denunciati tardivamente, la frequenza sinistri nel 2009 è stata pari all’8,59%.

Per il 2010 gli adeguamenti resi necessari dall’innalzamento del massimale minimo di garanzia obbligatorio (entrato in vigore nel dicembre 2009) e la necessità di riportare in equilibrio i conti tecnici fanno prevedere un aumento del volume complessivo dei premi per il 2010 di circa il 3%-4% rispetto al 2009.

I dati dell’Ania sono però in contrasto con quanto dichiarato da Federconsumatori e Adusbef che denunciano invece un aumento costante delle tariffe con penalizzazione soprattutto nei confronti dei cinquantenni.

Vi consigliamo anche