0 Shares 16 Views
00:00:00
15 Dec

Citroen C1, l’utilitaria più amata dalle famiglie

LaRedazione
20 novembre 2013
16 Views

La Citroen C1 si configura senz’altro come una delle auto più amate dagli italiani. La casa madre francese, infatti, ha il merito di aver realizzato un’auto che nel suo modello base (1.5 Attraction, dotato di cinque porte), si caratterizza per un prezzo estremamente contenuto – diecimila euro – e una carrozzeria a due volumi che la rende un’auto utilissima nel traffico cittadino.

Si tratta infatti di un’auto da città, dotata di quattro posti, con un bagagliaio di tutto rispetto: la sua capacità di contenimento minima, infatti, è di 139 dm3, quella massima di 751 dm3. La capacità del serbatoio è di trentacinque litri (ottima per le medie distanze), mentre la messa in ordine di marcia corrisponde a 855 chilogrammi. Come giù accennato, le dimensioni sono piuttosto contenute, adatte al traffico cittadino: di lunghezza, la Citroen C1




 misura 344 centimetri, mentre di larghezza ne misura 146. Dotata di 998 di cilindrata, è un’auto a benzina con soli tre cilindri allineati.

La massima potenza di questo modello francese arriva a 50kW (68 CV) a 6000 giri al minuto. Dotata di cinque marce, trazione anteriore e cambio rigorosamente manuale, offre prestazioni standard, non certo notevoli, ma comunque all’altezza della fascia di prezzo d’appartenenza. Com’è evidente dal design semplice, privo di fronzoli, non si tratta di un’auto sportiva, bensì di un’utilitaria il cui più grande pregio sta proprio nel rapporto qualità prezzo e nel suo essere adatta al traffico cittadino. La velocità massima raggiungibile con questo modello è di 157 chilometri all’ora, mentre l’accelerazione va da zero a cento chilometri in poco più di tredici secondi. Un tasto dolente sono le emissioni di CO2 (anidride carbonica).

La Citroen C1, infatti, non è tra le auto maggiormente ecosostenibili, poiché le sue emissioni rientrano nella media piuttosto alta tipica delle utilitarie degli ultimi dieci anni: si parala infatti di 99 G per chilometro percorso. Nemmeno i consumi sono economici, tuttavia si tratta pur sempre di un modello a benzina che non ha nulla di futuristico. Si tratta però di un’auto affidabile che può essere personalizzata con diversi accessori di serie che fanno leggermente lievitare i costi. Stiamo parlando di ruote di scorta, cambio manuale a cinque marce, copri cerchi 15 Notus di serie, tendina per il bagagliaio e Airbag sia per chi guida, sia per chi gli sta accanto (entrambi sono disattivabili all’occorrenza).

Per quanto riguarda invece gli optional, chi lo desidera può personalizzare la propria Citroen C1 con una radio cd dotata di quattro altoparlanti e di presa Jack (il costo si aggira intorno ai trecentoventi euro) e con una vernice speciale, metallizzata, il cui costo invece è di quattrocento euro.

 

Loading...

Vi consigliamo anche