0 Shares 28 Views
00:00:00
18 Dec

Fiat 500 L: parodia della famiglia italiana nel nuovo spot americano

LaRedazione - 6 agosto 2013
LaRedazione
6 agosto 2013
28 Views

Per la campagna pubblicitaria della Fiat 500 L negli Stati Uniti d’America, lo spot propone una parodia della tipica famiglia italiana. Una trovata che la casa automobilistica di Torino incassa con la consueta autoironia, che spesso è stata capace di conquistare gli States, nei quali negli ultimi anni le city car hanno fatto registrare un vero e proprio boom di vendite. In un paese come gli USA da sempre conquistato da automobili di grosso calibro, Fiat ha sempre avuto buon gioco nel piazzare automobili come la Cinquecento sempre dallo stile accattivante ed assolutamente pratiche, in condizioni come quelle che si possono trovare nel traffico di Manatthan.

Da quando poi la casa automobilistica torinese ha avviato la partnership con la Chrysler, le porte del mercato americano si sono addirittura spalancate. Ma ai cittadini statunitensi la Fiat piace non solo per motivi di praticità, ma anche e soprattutto per questione di stile, e spot come quelli della nuova 500 L testimoniano come l’automobile italiana sia riuscita ad entrare nel cuore del mercato americano. Anche se si tratta di una parodia realizzata dal conosciuto sito Funny or Die, che ha mostrato come acquistando una 500 L, si possa ricevere un omaggio un po’ troppo… zelante per chi decide di comprare l’automobile. La coppia che acquista il modello Fiat si ritrova infatti inclusa nel sedile posteriore una tipica famiglia italiana, con tutti i pro e tutti i contro.

Vengono mostrare alcune tipiche situazioni alla guida nelle quali avere una famiglia italiana alle proprie spalle può rivelarsi più un generatore di situazioni imbarazzanti che un aiuto di qualsiasi tipo. E così gli italiani cercano di fare a modo loro da navigatore, urlando, gesticolando e discutendo in maniera concitata su quali manovre il guidatore debba compiere, litigano spesso, sono invadenti, chiacchieroni con tanto di suocera al seguito. E cercano di convertire gli americani al caffè espresso, dimostrando una certa idiosincrasia per quello americano, e nonostante la loro gentilezza, non riescono a convincersi che negli Stati Uniti d’America non si possono usare gli euro.

Anche se alla fine ottengono l’obiettivo di convertire al calcio e alle pappardelle la coppia alla guida, ed anzi al momento dell’addio, con una lettera da vero latin lover, il figlio più giovane prova a sedurre la donna. Un ritratto di certo ricco di stereotipi, ma molto simpatico rispetto a quella che è la percezione tipica dell’italiano negli Stati Uniti, e soprattutto un modo più per far circolare il marchio della Cinquecento negli States: anche per questo la parodia sta diventando un vero successo su internet, senza che nessuno possa davvero sentirsi offeso.

Loading...

Vi consigliamo anche