0 Shares 18 Views
00:00:00
18 Dec

L’auto che parla con la città è realtà

dgmag - 18 maggio 2009
18 maggio 2009
18 Views

Arriva direttamente dall’Olanda, anche se per ora si tratta di un progetto sperimentale, l’auto che saprà cercare un parcheggio da sola, far diventare verdi i semafori quando ci si avvicina a un incrocio e controllare che nessuno ci venga addosso.

Unione europea, Safespot e CVIS hanno infatti stanziato 80 milioni di euro per dar vita al progetto e fare in modo che le automobili, in un futuro non necessariamente lontano, dialogheranno con le infrastrutture delle città.

In sostanza sulle macchine saranno montati dei computer che potranno interagire con i sistemi presenti nelle città e dunque potranno raccogliere i dati sul traffico e scambiarli con una centrale operativa; il navigatore satellitare a quel punto potrà scegliere i percorsi più veloci e comunicare la velocità a cui andare per avere un’onda verde, mentre i sensori della macchina controlleranno il movimento di pedoni, biciclette, macchine e motorini tutto intorno.

La centrale a sua volta controllerà in tempo reale i semafori per fluidificare i flussi di traffico, facendoli passare da rosso a verde a seconda dell’esigenza.

Tutto questo vi sembra impossibile? Dal centro ricerche sostengono di no e anzi sono pronti a scommettere che le auto con queste caratteristiche non costeranno tanto di più rispetto alle auto in commercio perchè si dovrà montare solo qualche componente in più per predisporre questi prodotti.

Nessuna data è stata stabilita per la messa in vendita ma certamente, se davvero ciò avverrà, si tratterà di una rivoluzione davvero intelligente.

Loading...

Vi consigliamo anche