0 Shares 6 Views
00:00:00
13 Dec

La Nissan Leaf con Autonomous drive si guida da sola!

Gianfranco Mingione
5 dicembre 2013
6 Views

La chiamano la vettura che si guida da sola e, in effetti, grazie al sistema di guida autonoma, “Autonomous drive”, la Nissan Leaf può operare in maniera completamente autonoma. Il test è stato effettuato su strade pubbliche in Giappone. Il veicolo ha percorso l’autostrada Sagami nella prefettura di Kanagawa, città a sud est di Tokio, con a bordo due ospiti importanti: il governatore della stessa prefettura, Yuji Kuroiwa, e Toshiyuki Shiga, Nissan Vice Chairman.

Il sistema di guida autonoma ha permesso alla vettura di viaggiare in modo autonomo durante tutto il percorso. Questo equipaggiamento permette di rilevare le condizioni stradali e attivare, di conseguenza, i principali comandi presenti: dall’immissione nel traffico autostradale, dal comando dello sterzo, dei freni e dell’acceleratore, al mantenimento e al cambio di corsia, al sorpasso, al mantenimento della distanza di sicurezza e all’uscita dall’autostrada.

Si avvicina il futuro della guida ecologica. In questi anni e nei prossimi decenni il mondo, e non solo il settore del trasporto pubblico e privato su gomma, verrà completamente rivoluzionato dal progresso della tecnica e della scienza. La Nissan si è posta l’obiettivo di introdurre e commercializzare la guida autonoma sui veicoli a partire dal 2020. E chissà che grazie anche alla sinergia tra la casa automobilistica e il governo non riesca a mantenere questo importante impegno!

A far compagnia alla Nissan nella progettazione dell’auto del futuro, ci sono anche altri competitors: dai gruppi di ricerca messi su da Volvo e l’Università di Oxford, alla notizia che DENSO Corporation, produttore internazionale di sistemi integrati e componenti automobilistici giapponese, sta mettendo a punto un sistema in grado di gestire in completa autonomia il parcheggio delle vetture elettriche, ricarica (wireless) compresa.

Il futuro delle automobili è sempre più vicino e strizza un occhio al Sol Levante!

[foto: www.veicolielettricinews.it]

 

 

 

 

 

Vi consigliamo anche