0 Shares 14 Views
00:00:00
11 Dec

Leasing auto, a chi conviene?

La Redazione
8 novembre 2013
14 Views

Nel corso degli ultimi anni, si è affermato a livello mondiale un nuovo tipo di noleggio di vettura a lungo termine: il leasing auto, una tipologia di contratto che conviene specialmente ad alcune categorie professionali.

Tecnicamente, il leasing auto non è un acquisto di un veicolo ma un noleggio a lungo termine.
Chi decide di prendere un’auto in leasing, stipula un contratto di cessione temporanea del veicolo.
Generalmente, la società che possiede il veicolo si incarica per contratto anche di fornire la manutenzione ordinaria dello stesso.
La società di leasing si incarica anche di tutti gli aspetti burocratici della vettura: pagamento bollo di circolazione, stipula della polizza rca e corresponsione premio, eventuali revisioni ministeriali periodiche.
Per molti aspetti, un leasing auto si può comparare a un finanziamento per l’acquisto di un bene, con l’importante differenza che, mentre quel che si acquista con un pagamento a rate al termine del periodo entra in possesso dell’acquirente, il veicolo in leasing torna alla società che lo ha effettuato.
Nonostante questo, spesso l’utente che ha preso in leasing un veicolo può scegliere, al termine del periodo pattuito di noleggio, se restituire senza spese il mezzo o se riscattarlo pagando una cifra fissata in precedenza.

La firma di un contratto di leasing di un veicolo coinvolge tre soggetti: la società di leasing (locatore), la società che vende fisicamente il veicolo (normalmente una concessionaria o un’azienda automobilistica), l’utente finale del mezzo (locatario).
L’azienda di leasing compra il mezzo dal venditore, ‘girandolo’ poi al locatario. Sui documenti del veicolo compare sempre il nome dell’azienda di leasing, che è proprietaria del mezzo e pertanto è obbligata al pagamento di polizze rca, bolli e manutenzione.
Il leasing auto si dirige a tutti i soggetti senza alcuna limitazione: questa pratica risulta tuttavia conveniente in particolare ai titolari di ditte (anche individuali) e ai liberi professionisti in possesso di partita IVA. I titolari di partita IVA infatti possono dedurre dalle tasse importi considerevoli del canone di leasing, che spesso sfiorano la il 50 %.

Il contratto di leasing deve essere di almeno 12 mesi per i privati e di 24 per i titolari di partita IVA. La durata massima è di 6 anni, prorogabili.
I veicoli in leasing sono una soluzione ottima per le aziende e i professionisti, che possono utilizzare un veicolo senza doversi preoccupare delle incombenze burocratiche.
Il vantaggio principale riguarda il fatto di non dover ‘immobilizzare’ un capitale in un veicolo e, soprattutto, di non essere soggetti alla svalutazione del capitale al momento di smettere di usarlo.
Spesso, soprattutto per le auto di grossa cilindrata, conviene rivolgersi a società tedesche, in quanto l’importo del bollo in Germania risulta decisamente più ridotto rispetto a quello italiano.
Il leasing auto conviene a ditte e titolari di partita IVA; risulta meno appetibile per coloro che ne sono sprovvisti.

Vi consigliamo anche