0 Shares 11 Views
00:00:00
12 Dec

Mercato assicurazioni auto a confronto: Italia e Svizzera

La Redazione
24 ottobre 2013
11 Views

E’ risaputo che in Svizzera il mercato delle assicurazioni in generale è piuttosto prolifico: i cittadini svizzeri sono assicurati quasi per ogni eventualità a differenza di quelli italiani e della gran parte dei cittadini degli altri Stati mondiali.

Ovviamente in questo ampio parterre di soluzioni assicurative non potevano mancare quelle auto, indispensabili e obbligatorie anche in territorio elvetico come in Italia ma ci sono delle piccole differenze nelle proposte assicurative e di copertura.
La prima importante differenziazione va fatta sui fattori che influiscono nel calcolo della polizza assicurativa, perché mentre in Italia tra i coefficienti di calcolo più importanti rientrano le medie Istat sugli incidenti, che rendono quindi le polizze più o meno convenienti a seconda della regione e della città di residenza dell’assicurato, in Svizzera l’unico parametro di calcolo base risulta essere la tipologia di autovettura.
Ma gli svizzeri hanno inserito dei parametri di sconto a beneficio di chi decide di assicurare una vettura ecologica a bassi consumi che percorre meno di un certo tot di chilometri.
In Italia, inoltre, oltre alla polizza assicurativa base possono essere aggiunti ulteriori elementi di copertura, che però risultano essere limitati rispetto alle possibilità che offrono le agenzie svizzere, le cui assicurazioni possono essere definite quasi componibili, perché su una polizza di base l’utente può aggiungere numerosi servizi opzionali come la rinuncia al diritto di rivalsa dell’assicurazione sull’assicurato in caso di incidente con colpa grave a cui si aggiunge la possibilità di chiedere l’assistenza di uno psicologo per superare il trauma; molte assicurazioni, inoltre, previo pagamento di una quota supplementare alla polizza base, coprono i costi relativi al corso di sicurezza stradale e alle lezioni di guida obbligatorie dopo un incidente grave con colpe.

In Svizzera, inoltre, possono essere assicurate anche singole parti dell’auto, oltre ai cristalli, come i fari, soggetti spesso a urti e per i quali l’assicurazione può riconoscere una somma come risarcimento danni, opzione che in Italia ancora non è prevista. Può essere poi richiesta la copertura per gli effetti personali trasportati a bordo di un veicolo, per gli eventuali danni che possono essere causati un parcheggio.

Diverso discorso riguarda invece l’assicurazione per i passeggeri trasportati a bordo di un’auto, che a differenza dell’Italia in Svizzera non viene quasi mai contemplata tra le possibilità, perché i cittadini svizzeri sono assicurati per obbligo di legge contro qualunque tipo di infortunio.
Da questo quadro emerge che tra Italia e Svizzera esistono delle sostanziali differente e il mercato assicurazioni auto a confronto fa emergere delle particolarità anche a livello di società mentre dal punto di vista economico, come in Italia, l’assicurazione dipende in larga scala dal tipo di vettura e dall’uso che se ne fa.

Vi consigliamo anche