0 Shares 13 Views
00:00:00
17 Dec

Mini ‘on stage’ a Detroit: caratteristiche e prezzo

LaRedazione - 18 dicembre 2013
LaRedazione
18 dicembre 2013
13 Views
Mini 'on stage' a Detroit: caratteristiche e prezzo

Mini sale sul palco statunitense di Detroit. A un mese esatto di distanza dalla messa in mostra della nuova generazione della vettura britannica, è già stata diffusa la John Cooper Works, prima derivazione del modello base.

Il palcoscenico scelto per la presentazione di questa concept sportiva è stato il Naias, North American International Auto Show di Detroit, in programma il prossimo gennaio. Ma cosa dovranno aspettarsi gli addetti ai lavori che prenderanno parte alla kermesse a stelle e strisce?

Senza dubbio una vettura compatta dal carattere sportivo che riprende la firma John Cooper Works, con tutto quel che ne consegue dal punto di vista della tradizione. Certo è che la decisione di mostrarsi a Detroit manifesta ancora una volta la volontà del marchio del Gruppo Bmw di aprirsi ulteriormente al mercato americano, come già dimostrato dalla presentazione della Mini 2014 avvenuta poche settimane fa al Salone di Los Angeles.

La John Cooper Works, per altro, sembra pensata appositamente per il pubblico statunitense, come rivela il campionario ricco di diffusori, prese d’aria e appendici aerodinamiche: tutte soluzioni che si propongono l’obiettivo di incrementare e migliorare le performance su strada di questa piccola bomba (che negli Usa si presenta come una rivale diretta della 500 Abarth) ma anche di intervenire sulle prestazioni della carrozzeria di partenza, resa evidentemente ancora più sportiva e aggressiva.

Quel che contraddistingue la Mini JCW, dunque, è l’elemento racing, accentuato dalla speciale verniciatura Bright Highways grigia esaltata dal contrasto degli elementi rossi. Dal punto di vista estetico, comunque, non passano inosservati i cerchi da diciotto pollici, caratterizzati da un disegno inedito; la coda, invece, presenta uno spoiler dai tratti esclusivi, pensato per ottimizzare e migliorare i flussi d’aria in quella parte.

Non sono ancora state fornite informazioni ufficiali sul prezzo, ma non è difficile ipotizzare un listino di base non inferiore ai 20mila euro. Inoltre, non sono ancora stati diffusi dati tecnici: gli addetti ai lavori, in ogni caso, ipotizzano che sotto il cofano si farà spazio ad un motore modulare Twin Power Turbo a quattro cilindri da duemila di cilindrata.

Non è assurdo, inoltre, pensare che i 192 cavalli della Cooper S verranno ulteriormente aumentati.
Insomma, il salone di Detroit si prepara ad accogliere una Mini ‘on stage’ grintosa e sportiva, intenzionata a lasciare a bocca aperta i potenziali clienti e la concorrenza: tra poche settimane ne conosceremo tutti i dettagli.

Loading...

Vi consigliamo anche