0 Shares 14 Views
00:00:00
13 Dec

Nuova Toyota Auris in vendita da primavera

19 febbraio 2010
14 Views

La Toyota Auris è stata lanciata in Europa nel 2007 sostituendo la Corolla nel mercato del segmento C. Spaziosità, comfort, funzionalità, afdabilità, sicurezza e piacere di guida sono alcune delle qualità che caratterizzano l’Auris.

In vendita a partire dalla prossima primavera, la Nuova Auris continuerà ad afermarsi anche grazie ai signifcativi miglioramenti per quanto riguarda lo stile, la qualità degli interni e l’ampia scelta di motori, dotati di tecnologia Toyota Optimal Drive in grado di ofrire grande piacere di guida con emissioni e consumi ridotti.

Dalla metà del 2010 i clienti Auris potranno inoltre benefciare, su un’automobile del segmento C della tecnologia “full hybrid” con l’Auris HSD. L’introduzione della tecnologia Hybrid Synergy Drive farà di Auris un modello unico nella sua categoria, sarà il primo a ofrire una scelta completa di motorizzazioni: benzina, diesel e ibrido.

Grazie alla tecnologia Toyota Optimal Drive e Hybrid Synergy Drive (HSD), la Nuova Auris sarà in grado di ofrire la gamma motori più innovativa ed ecologica disponibile nel segmento C.La Nuova Auris presenta diverse novità nel design esterno, che rafforzano l’immagine robusta e sicura di questa automobile. All’interno, i feedback dei clienti hanno permesso di migliorare ulteriormente la qualità, i materiali, l’ergonomia, il comfort e la funzionalità.

Grazie alla collaborazione tra l’Ingegnere Capo e i team europei e giapponesi di Ricerca e Sviluppo, le dinamiche di guida della Nuova Auris sono state ulteriormente migliorate tenendo conto delle aspettative dei clienti europei.

Questo modello combina prestazioni elevate e sicurezza ai massimi livelli, con un comfort di guida superiore. A livello europeo, nei primi dodici mesi di commercializzazione, l’Auris ha incrementato la quota Toyota all’interno del segmento C, passando dal 3.2% del 2006 del suo predecessore al 3.5% nel 2008. Nel 2007 sono state vendute 156,000 unità e nel 2008 oltre 163,500.Nel 2009, considerando la riduzione generale di volumi del segmento C, l’Auris ha mantenuto la propria quota di mercato, con circa 103,000 unità. Per il 2010, Toyota stima di vendere in Europa circa 101,000 unità e dopo l’introduzione del modello ibrido, avendo quindi l’intera gamma motori disponibile, stima di aumentare ulteriormente le vendite nel 2011 arrivando a circa 130,000 unità.

Nel 2009 la quota del segmento C nel mercato europeo è scesa dal 22% al 17%. Come conseguenza si prevede che le vendite europee in questa fascia di mercato, dopo aver raggiunto i 4.5 milioni di unità, si stabilizzeranno intorno ai 3 milioni. Nonostante ciò, il segmento C resta comunque un mercato chiave per i volumi. Le 3 milioni di unità continuano a rappresentare quasi il 20% dell’intero mercato automobilistico europeo, e la costante e crescente competitività porterà all’introduzione di diversi nuovi modelli sia nel 2010 che nel 2011.

Con un design che massimizza lo spazio interno, la fessibilità e la praticità, la Nuova Auris presenta numerose novità esterne che migliorano ulteriormente il comfort e la sicurezza.In linea con le richieste dei clienti, sono stati utilizzati nuovi materiali per gli interni e plastiche “soft touch” per il cruscotto. E’ stata perfezionata l’ergonomia, creata una nuova console centrale e un nuovo e più confortevole sterzo con comandi aggiuntivi, oltre ad una maggiore chiarezza della strumentazione e al nuovo design del freno di stazionamento.

La Nuova Auris ha incrementato di 25 mm la lunghezza totale, raggiungendo i 4.245 mm. Mentre la lunghezza del passo, pari a 2.600 mm, resta invariata, i nuovi paraurti incrementano gli sbalzi anteriore e posteriore rispettivamente di 15 e 10 mm, raggiungendo così i 905 mm e i 740 mm.

Con le novità relative al cofano, alla griglia del radiatore, ai fari, al paraurti e allo spoiler, l’intera parte anteriore di Auris è stata ridisegnata per creare una nuova immagine, più giovane e attraente, raforzando anche le proporzioni ampie e muscolose del modello.
La sezione centrale del cofano è stata cambiata, passando dal proflo concavo del modello attuale a una curva più ampia e convessa. Il raforzamento delle linee curve, che scendono dal visibile logo Toyota, raforza ulteriormente l’immagine del marchio. La nuova griglia, che ricorda i modelli Verso e Avensis, presenta lo stesso colore della carrozzeria ed enfatizza l’ampia carreggiata e la presenza solida del veicolo.I nuovi gruppi ottici hanno un design più sportivo, il paraurti anteriore è stato ridisegnato per inglobare una griglia più ampia
e dei fendinebbia integrali posizionati alle estremità del paraurti, riuscendo a raforzare ulteriormente l’immagine solida e sicura della Nuova Auris. Gli indicatori di direzione sono stati integrati all’interno dei retrovisori esterni.

Anche il design posteriore è stato ulteriormente sviluppato: gli angoli del paraurti sono stati ampliati verso l’esterno per garantire un nuovo proflo; la guarnizione della targa posteriore, estesa e rifinita con toni cromati, aggiunge ulteriore enfasi, armonizzando il design complessivo dell’auto. Il nuovo gruppo ottico posteriore combina gli strati orizzontali marcati al design sportivo dei due fari ad anello.

La Nuova Auris è disponibile in una gamma di sei colori, due dei quali sono nuovi. La parte alta del quadro strumenti e il vano portaoggetti si caratterizzano per una qualità più elevata e per la presenza di plastiche soft touch. La posizione del bracciolo anteriore è stata migliorata. Il nuovo volante in pelle a tre razze ofre maggior confortgrazie al nuovo design. Incorpora i comandi audio, ridisegnati per una maggiore funzionalità e una gestione più comoda.
L’illuminazione del quadrante Optitron con i contatori del quadro strumenti presenta oggi tonalità bianche, per maggiore chiarezza e visibilità.La console centrale a ‘ponte’, dove è montata la leva del cambio, il freno di stazionamento e la strumentazione il più vicino possibile al guidatore, è caratterizzata da nuove finiture metalliche, in tinta conle maniglie delle portiere.

Presente sul 1.3 l benzina Dual VVt-i, il sistema Stop & Start spegne automaticamente il motore quando il veicolo è fermo. Grazie all’immediata riaccensione, senza rumori o vibrazioni da parte del motore, il sistema garantisce sensibili riduzioni delle emissioni di CO2 durante la guida urbana, riuscendo ad abbassare i consumi fino al 3%, a seconda delle condizioni di guida. Il sistema Stop & Start ferma automaticamente il motore quando la leva del cambio viene spostata in posizione di folle e il pedale della frizione rilasciato, migliorando così l’economia dei consumi. Il motore andrà automaticamente a riaccendersi, in meno di mezzo secondo, quando il pedale della frizione viene nuovamente abbassato.

Anche i modelli base presentano nuovi quadranti Optitron con numeri in bianco, più leggibili, una nuova console con rivestimento morbido, un nuovo bracciolo anteriore con cassetto integrato, un lettore radio/CD con 4 altoparlanti ed una presa USB/AUX, un volante in pelle con comandi audio e nuovi retrovisori esterni con indicatori di direzione integrati. Sui modelli base è possibile aggiungere l’aria condizionata come optional.

La versione Sol ha inoltre di serie aria condizionata manuale, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente e in tinta, fari fendinebbia anteriori, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, un lettore CD con 2 altoparlanti aggiuntivi e uscita USB/AUX con fniture interne arricchite da inserti cromati, cuciture sulla parte interna delle portiere e sedili con fantasia Tatami. Sull’allestimento Sol è disponibile come optional un pacchetto che comprende climatizzatore automatico e cerchi in lega da 16”.

Vi consigliamo anche