0 Shares 19 Views
00:00:00
18 Dec

Obstacle Avoidance: arriva la prima Ford che evita gli ostacoli

LaRedazione - 9 ottobre 2013
LaRedazione
9 ottobre 2013
19 Views

Arriva la prima Ford intelligente: è sbarcato per la prima volta in Belgio il prototipo Ford con Obstacle Avoidance in grado di frenare e di sterzare in maniera automatica, evitando così pedoni ed eventuali ostacoli lungo la strada.

Un’auto più che mai utile in un periodo che vede il moltiplicarsi di incidenti stradali spesso dall’esito letale. Ford con Obstacle Avoidance è in grado di rallentare, frenare e all’occorrenza persino cambiare corsia qualora si verifichino emergenze o si rischi l’impatto con vetture provenienti dalla direzione opposta.

Il sistema Obstacle Avoidance è stato realizzato e brevettato da Ford e si attiva automaticamente quando i sensibili sensori in suo possesso rilevano un sensibile rallentamento della vettura che precede oppure un ostacolo che si frappone all’improvviso sulla traiettoria che si sta percorrendo. Quando il guidatore non riesce a reagire in tempo, facendo fronte all’emergenza, ecco che il sistema Obstacle Avoidance lo fa al posto suo, evitando il peggio.

La prima dimostrazione dell’azione di questo straordinario brevetto è stata offerta da Ford a Lommel, in Belgio, presso l’accreditato centro prove dell’azienda. L’innovativa tecnologia sviluppata fa parte del progetto europeo interactIVe (“Accident Avoidance by Active Intervention of Intelligent Vehicles”, ossia auto intelligenti in possesso di tecnologie di intervento attivo per evitare gli incidenti), è stata installata su una Ford Focus, modello di punta della casa madre. Barb Samardzich, Vice Presidente dello Sviluppo Prodotti di Ford Europa, ha affermato: “Sono molteplici gli scenari in un cui una tecnologia di questo tipo può entrare in azione, dal rallentamento improvviso del traffico al pedone la cui presenza sfugge al guidatore.

La dimostrazione di oggi ci permette di guardare al futuro delle tecnologie di sicurezza, un futuro in cui alcune tipologie di incidenti potranno essere ridotte in modo significativo”. La nuova tecnologia Ford riesce a svolgere le sue eccezionali funzioni avvalendosi di ben tre radar, oltre che di sensori a ultrasuoni e di una raffinata telecamera cui spetta il compito di monitorare la strada che si apre davanti alla vettura fino a una distanza di duecento metri.

È importante sottolineare come, pur entrando in azione in maniera automatica, senza cioè alcun bisogno di essere attivato dal guidatore, la tecnologia Obstacle Avoidance entri in azione solo e soltanto se il guidatore per primo non riesca a reagire in maniera tempestiva al pericolo. L’azione si svolge così: dapprima il veicolo rallenta sensibilmente la velocità di marcia, successivamente si verifica se la strada davanti è libera, quindi entra in azione il servosterzo, cui spetta il ruolo fondamentale di evitare l’impatto mettendo in atto manovre di emergenza che correggono la traiettoria del veicolo, evitando l’impatto.

Le funzionalità di questa tecnologia sono state provate con successo fino a una velocità di oltre sessanta chilometri orari. Stando a quanto riportato da uno studio effettuato in Germania, sono meno di un terzo i conducenti coinvolti in tamponamenti che hanno la prontezza di riflessi di provare a sterzare.

 

Loading...

Vi consigliamo anche