0 Shares 17 Views
00:00:00
14 Dec

Opel Adam è la city car che si svaluta meno in Italia

LaRedazione
25 luglio 2013
17 Views

Il modello Opel Adam viene premiato come l’auto che si svaluta meno in Italia, la classifica è stata stilata da Federauto, associazione di categoria che riunisce le principali concessionarie monomarca del nostro paese.La city car della casa tedesca ha mantenuto l’87% del prezzo di listino a distanza di un anno dall’uscita sul mercato.

Un modello di tendenza che mantiene il suo prezzo e si conferma il miglior acquisto dell’ultimo anno. Seguendo una particolare ricerca nel design della scocca e nelle linee degli interni, Opel Adam si era presentata sul mercato come un modello molto vicino alle dirette concorrenti Mini e Nuova 500. A distanza di un anno risultano sicuramente vincenti in termini di vendita, i consumi e il confort della vettura. Premiata l’estetica decisa, l’innovazione di un sistema multimediale esclusivo e personalizzabile, gli interni accoglienti e una guida grintosa, certamente molto indicata per un target giovane e sportivo. Disponibile nelle 3 versioni Slam, Jam o Glam, l’Opel Adam si può personalizzare in diverse combinazioni di colori, mixando le rifiniture di carrozzeria e interni per uno stile personale ed inconfondibile.

Nella classifica delle auto che si sono svalutate di meno nel corso del 2012, seguono sul podio modelli di segmento medio alto, al secondo posto troviamo infatti il Land Rover Freelander, nella versione 2.2 e il Porsche 911 Carrera 4, che conservano entrambi l’86% del loro prezzo prezzo di listino. Completano la Top Ten di Federauto la NUova Audi A3 nella versione Sportback, l’Opel Mokka e la Mini Paceman, modelli che non scendono al di sotto della soglia del 82% nel rapporto tra prezzo di listino e valutazione usato dopo 1 anno dall’immatricolazione. Buoni risultati infine anche per il sempreverde Maggiolino 1.4 e per la Golf 1.6 Tdi, Fiat Panda in versione TwinAir Turbo e 500 L, modelli che mantengono in media l’80% del loro valore. Una classifica che premia quindi i modelli stranieri, sopratutto quelli di casa Opel e Volkswagen sul segmento city car e utilitarie.

Negativo infine il riscontro sui modelli Tata, Toyota e Madza, 3 case automobilistiche che, complici anche le ripetute offerte e le promozioni legate agli incentivi ecobonus, a distanza di 365 giorni dimezzano il loro valore. Tra le maglie nere della classifica stilata dalle concessionarie italiane anche il modello Renault Espace 2.0, per questo modello della casa francese il valore residuo un anno dopo l’immatricolazione è del 48%.

Loading...

Vi consigliamo anche