0 Shares 60 Views
00:00:00
13 Dec

Quando conviene un’auto diesel? Consigli per la scelta

La Redazione
18 ottobre 2013
60 Views

E’ risaputo che il carburante diesel costa meno rispetto alla nobile benzina, ma è altrettanto vero che un motore diesel ha bisogno di maggiore manutenzione e questo è un costo che facilmente limita il vantaggio, specialmente ora che anche il prezzo del diesel è elevato e si avvicina al costo della benzina.

Quando si ammortizza il costo della manutenzione? Per quanto riguarda la manutenzione deve essere considerato che questo tipo di auto rispetto ad altre alimentazioni necessita di pulizia di pompa e iniettori, questi costi vengono recuperati solo percorrendo molti chilometri, gli stessi però dipendono dal tipo di auto, ovvero dalla potenza, perché maggiore potenza vuol dire maggiori consumi e allora possono bastare anche 20.000 km in un anno ad ammortizzare il costo.

Non è solo questo il canone di riferimento perché se l’auto viene utilizzata magari più volte al giorno ma per brevi tratti di percorrenza, aumentano i costi di gestione infatti i filtri in questo caso si sporcano facilmente e nel breve tratto di strada percorso non riescono ad autopulirsi almeno in parte.
Altro svantaggio del diesel è dato dal fatto che queste auto non arrivano immediatamente ad efficienza questo vuol dire che nei brevi tratti di strada la guida può risultare poco fluida e solo nella lunga percorrenza l’auto riesce a dare le prestazioni standard.
Ci sono altri svantaggi? In effetti è così, sempre a parlare di costi, un’auto diesel ha un costo iniziale più elevato di qualche migliaio di euro rispetto ad altre, inoltre, se non si acquista un modello con filtro antiparticolato di serie, l’auto risulta essere inquinante e quindi ci possono essere dei divieti di circolazione, su questo punto è da dire che i modelli immessi di recente sul mercato di solito ne sono dotati.
Per quanto invece riguarda il bollo, dal 2005 vi è una parificazione e quindi rispetto al motore alimentato con altri tipi di carburante non vi sono più differenze. Il motore diesel non ha però via d’uscita perché un benzina si può convertire in metano, ma un diesel no!

A questo punto sembra che i vantaggi non ci siano ed invece non è così perché un motore diesel rispetto ad un benzina ha vita più lunga e quindi anche l’auto vivrà più a lungo, i km di percorrenza con un litro di carburante diesel sono maggiori e sempre sulla lunga percorrenza il piacere di guida è elevato anche se solitamente sono più rumorose e vi sono maggiori vibrazioni.
Tirando le fila, a chi conviene un’auto diesel? sicuramente a chi utilizza l’auto per lavoro e percorre lunghi tratti di strada, almeno 20.000/ 30.000 Km l’anno e non in percorsi brevi.

Vi consigliamo anche