0 Shares 11 Views
00:00:00
17 Dec

Toyota, nuovi richiami in tutto il mondo

dgmag - 9 febbraio 2010
9 febbraio 2010
11 Views

Toyota nei guai e in crisi: l’azienda giapponese ha infatti dovuto ritirare dal mercato 437.000 Prius e altre auto ibride vendute in Giappone e negli Stati Uniti a causa di guasti seri che mettono in seria discussione la sicurezza delle stesse.

I modelli interessati sono la Prius, la SAI, la Lexus HS250h e la Prius PHV, che presentano in particolare un difetto nel sistema frenante: nel complesso saranno richiamate 223.068 auto in Giappone e 147.500 negli Stati Uniti.

50.000 Prius per un difetto al software del sistema dei freni saranno richiamate anche in Europa.

Toyota ha fatto sapere che "comincerà a contattare i proprietari già da oggi, attraverso l’intermediazione dei concessionari che a loro volta procederanno a misure correttive, che dovrebbero durare circa 40 minuti per veicolo, a partire dal 10 febbraio prossimo".

Toyota aveva già fatto sapere nei giorni scorsi che avrebbe richiamato in officina i modelli SAI, Lexus HS250h e Prius PHV, tutti equipaggiati con le stesse tecnologie di frenata Prius.

La Toyota ha anche deciso di sospendere le vendite in Giappone delle sue vetture ibride, in particolare dei due modelli che avrebbero lo stesso problema ai freni riscontrato sulla Prius: si tratta della SAI berlina e della Lexus HS259h.

Questi i difetti riscontrati:

Freni: riguardano l’ultima serie della Prius per cui in caso di temperature particolarmente basse il sistema idraulico potrebbe avere una risposta tardiva;

Tappetini: quello in corrispondenza del posto guida potrebbe incastrarsi sull’acceleratore, bloccandolo a fine corsa;

Acceleratore: il difetto riguarda la progettazione del pedale, fabbricato dalla statunitense Cts per cui in caso di condensa all’interno dell’abitacolo il pedale può rimanere bloccato a fine corsa.

Loading...

Vi consigliamo anche