0 Shares 19 Views
00:00:00
11 Dec

Cambio pneumatici: quale marca scegliere?

La Redazione
9 ottobre 2013
19 Views

Quando bisogna procedere al cambio degli pneumatici, quale marca è consigliabile scegliere? I marchi leader, dal punto di vista delle prestazioni, sono Dunlop, Pirelli, Michelin, Continental e Bridgestone. Si tratta di brand storici conosciuti in tutto il mondo, che mettono in commercio prodotti di alto livello. Per quel che riguarda i pro e i contro, è evidente che il prezzo di questi marchi è più alto rispetto alla concorrenza: tale svantaggio economico è compensato, però, dalle migliori prestazioni, dalla durata più lunga e dalla sicurezza maggiore. Ciò vuol dire che, anche se la spesa iniziale è superiore rispetto a quella richiesta da altri marchi, l’investimento viene ripagato con il tempo, visto che gli pneumatici Dunlop, Continental, Pirelli, Bridgestone e Michelin durano di più, e quindi devono essere sostituiti più tardi. Non va sottovalutata, poi, la loro capacità di garantire performance elevate su ogni genere di tracciato, trovando un ottimo compromesso tra fondi bagnati e asciutti. Il tutto si traduce in frenate sicure anche in spazi ridotti, in un eccellente confort di guida, in un risparmio di carburante e in una tenuta di strada impeccabile.

Sono considerate marche di livello intermedio, invece, Yokohama, Goodyear, Kleber, Fulda, Uniroyal, Hankook, Firestone, Falken, BFGoodrich e Avon. Si tratta di prodotti di buona qualità, che nella maggior parte dei casi sono specializzati in determinati settori (per esempio in gomme per utilitarie, o per l’off road, e così via). Questo implica che le loro prestazioni sono eccezionali nel settore di riferimento, ma lasciano a desiderare sugli altri tracciati. Prima di procedere all’acquisto di tale tipo di gomma, dunque, è bene accertarsi che le sue performance si adattino e adeguino alle necessità di guida e al tipo di veicolo sul quale esso dovrà essere montato.
Infine, sul mercato troviamo altre marche come Viking, Sumitomo, Riken, Tigar, Maxxis, Kormoran, Kingstar, General Tire, Dayton, GT Radial, Ambassador. L’aspetto più interessante di tali prodotti è costituito senza dubbio dal prezzo competitivo, più basso della media. D’altra parte, a fronte di un costo conveniente, occorre prendere in considerazione le prestazioni non eccellenti: è sempre preferibile, quindi, consultare – quando disponibili – le schede delle prestazioni. Infine, nella scelta della marca di pneumatici si può anche scegliere di puntare sulle gomme rigenerate, vale a dire su prodotti in cui il battistrada vecchio è sostituito con un nuovo ma il resto della struttura rimane lo stesso. Per questo genere di pneumatici, è consigliabile fare riferimento alle filiali locali dei grandi produttori di gomme.

Vi consigliamo anche