0 Shares 33 Views
00:00:00
13 Dec

Moto Morini: la casa italiana fondata nel 1937

La Redazione
14 novembre 2013
33 Views

Nata dallo spunto creativo di Alfonso Morini nel 1937, inizialmente non produce moto ma solo motocarri con l’avvento della guerra deve trasfromare la fabbrica per la produzione bellica e poi nel 1946 ritorna alla vecchia passione, le moto. Parte dalla monocilindrica T125, la produzione ed è subito successo. Il marchio però inizia ad arrivare alla ribalta con la partecipazione alle gare infatti è con esse che il marchio può diventare famoso e quindi Morini dimostra che, oltre ad essere un eccellente pilota ed un ottimo progettista, è anche un ottimo stratega pubblicitario. Ottimi i risultati ottenuti in gara negli anni sessanta, nonostante la concorrenza di marchi come la Honda. Fuori dalle gare il successo arriva con il Corsaro e la Sbarazzina che verranno prodotte a lungo con molte innovazioni che si susseguirono nel tempo.

Nel 1969 il creatore muore, le redini passano alla figlia Gabriella ed entra in squadra l’ing. Lambertini che aveva collaborato già con la Ferrari. Dal nuovo progettista arrivano innovazioni al propulsore che porteranno la casa italiana ad essere conosciuta in tutto il mondo, negli anni ottanta il successo è affidato a modelli come Coguaro, Excalibur. In questi stessi anni il marchio viene venduto alla famiglia Castiglioni già proprietaria del gruppo Cagiva e del marchio Ducati. La speranza di Gabriella è che vi fosse un rilancio del marchio Morini, così non fu.
Muore così la casa italiana fondata da Alfonso Morini? Certo, per un bel po’ non se ne sente più parlare, ma nel 1999 il marchio viene ricomprato dalla Motori Franco Morini che era stata fondata dal nipote di Alfonso Morini nel lontano 1954. Recentemente nascono due modelli, il Corsaro 1200 la vintage 9 1/2. Nel 2007 presenta la Granpasso e nel 2900 la 1200 Sport, poi di nuovo la crisi dovuta ad investimenti errati e quindi il fallimento e la liquidazione della società.

Finisce qui la favola? No, come un’araba fenice rinasce e nel 2012 riprende la produzione artigianale di diversi modelli rivisti ed aggiornati.
Si tratta del Rebello 1200 per la produzione del quale sono stati messi a disposizione dei coupon acquistabili attraverso un’asta online. Tornata in produzione anche la Corsaro, la Granpasso. Assunti nuovi dipendenti, sperando stavolta in un destino di più largo respiro.
La Moto Morini non ha mai smesso negli anni di avere seguaci ed amanti ed è diventato un marchio cult che vanta fan club in tutta Italia e raduni per appassionati organizzati, proprio per questo, nonostante la piccola produzione, c’è vivo interesse da parte di tanti.
Si spera che la Moto Morini, casa italiana fondata nel 1937, possa finalmente riprendere in pieno l’attività e ritornare ai successi degli albori.

Vi consigliamo anche