0 Shares 22 Views
00:00:00
17 Dec

Scegliere un fuoristrada: guida ai modelli ‘indistruttibili’

La Redazione - 9 ottobre 2013
La Redazione
9 ottobre 2013
22 Views

Ormai tutte le case costruttrici si avventurano con i fuoristrada, ma inutile dirlo, il vero fuoristrada deve essere cattivo sui percorsi accidentati, deve esaltare il piacere di guida, deve essere indistruttibile e le case costruttrici che da sempre offrono queste caratteristiche sono le giapponesi Nissan e Toyota, oltre la storica Jeep.

Compatto e giovane è il Nissan Juke, ultimo nato in casa, rispetto ai fuoristrada tradizionali è più agile anche in città. Tecnologia e tradizione a confronto grazie agli interni sofisticati, con schermo lcd e navigatore integrato. Non è un vero e proprio fuoristrada, infatti, si può scegliere anche la versione senza trazione integrale, scelta po’ un controsenso, per i più ecologisti e attenti al risparmio c’è anche la versione gpl.
Cerchi un modello classico, forte, indistruttibile? allora non puoi non pensare a Jeep Wrangler Moab 2013 (Moab è una regione dello Utah, meta ambita per tutti coloro che amano i fuoristrada). E’ disponibile a 2 o 4 porte, con cambio automatico a 5 marce. Il motore sviluppa una potenza fino a 200 cavalli. Gli esterni sono arricchiti con paracolpi perché un fuoristrada non può essere certo delicato. Ha in dotazione gli airbag anche laterali e navigatore con schermo touchscreen di 6,5 pollici. Per la guida off road c’è il differenziale posteriore a slittamento limitato che aiuta a bilanciare la trazione soprattutto nella guida su ghiaccio, neve o in percorsi particolarmente scoscesi.

Ma qual è il massimo? Il nuovo Toyota Land Cruiser 2013 (in foto) è di sicuro il top, integrato con nuova elettronica che ne migliora le prestazioni e facilita la guida. Il telaio è lo stesso dei modelli precedenti e anche il sistema delle sospensioni, migliorati invece i propulsori. Ha sospensioni elettroniche per una guida comoda anche in città, la trasmissione può essere scelta sia automatica sia manuale, cambio automatico a 5 rapporti. La velocità di punta è 175 Km e raggiunge i 100 Km orari in poco più di 10 secondi, niente male per un fuoristrada. Anche i consumi sono abbastanza accattivanti perché nonostante sia un fuoristrada spende 7.9 litri di gasolio per 100 Km. Nella nuova Toyota Land Cruiser anche gli interni sono stati rivisti per un’abitabilità più confortevole, sul cruscotto c’è uno schermo lcd di 7 pollici, sedili posteriori riscaldati e rivestimenti inediti che variano in base all’allestimento scelto. L’estetica? accattivante come non mai grazie al nuovo anteriore, ai fanali ridisegnati, sprigiona la sua potenza già alla vista. E’ disponibile nella versione tre o cinque porte, la seconda è più lunga e arriva a 4,78 metri, ampio bagagliaio per tutte le vostre attrezzature.

Loading...

Vi consigliamo anche