0 Shares 22 Views
00:00:00
18 Dec

Come scegliere il caravan, piccoli suggerimenti prima dell’acquisto

La Redazione - 15 ottobre 2013
La Redazione
15 ottobre 2013
22 Views

Il numero degli italiani che si sta orientando verso l’acquisto di un caravan sta aumentando con il passare del tempo, e le aziende cercano di intercettare i possibili clienti con una gamma sempre più vasta ed allettante, ma prima di firmare eventuali contratti è bene scegliere con cura il mezzo più adatto tenendo conto di vari particolari importanti.

Prima di tutto il caravan deve essere scelto in base a quelle che sono le esigenze del proprio nucleo familiare che deve essere coinvolto nella scelta specialmente per quanto riguarda gli accessori. Poi devono essere valutati i periodi di utilizzo, in base al tempo libero della famiglia, dato che il caravan può essere utilizzato per tutto l’anno, anche nel periodo invernale. Inoltre si deve tenere presente il posto necessario per il suo parcheggio o per il rimessaggio, in caso di non utilizzo per lunghi periodi.

Un ultimo consiglio generale è quello di dotare il vostro caravan di dispositivi ” anti intrusione “. Fare attenzione a questi particolari, prima dell’acquisto eviterà nella gran parte dei casi di avere successivamente dei rimpianti. Passando a dettagli più specifici è bene ricordare che il caravan deve essere a misura del gruppo familiare che lo utilizzerà, e nel caso di coppie giovani pensato anche per i figli che allieteranno la famiglia. Importante è il numero dei posti letto disponibili, che deve essere pari agli utenti, così come i posti a tavola. Per quanto riguarda i letti è bene non esagerare in senso opposto, tenendo presente che i letti non utilizzati tolgono posto al altri vani preziosi per la vita sul caravan come toilette, armadi, ripostigli e cucina.

Il caravan deve essere il più possibile compatto per poter viaggiare agilmente sia nei tracciati autostradali che nelle strade strette ed in molti casi tortuose che portano il gruppo verso la destinazione desiderata. Nello stesso tempo il vano garage, che aumenta la lunghezza del caravan, è molto utile per poter trasportare mezzi di locomozione accessori per muoversi in libertà, e rappresenta un ulteriore spazio per riporre materiali ed attrezzature. Per quanto riguarda gli armadi è bene tenere conto dell’effettivo ingombro del vestiario, specialmente se si usa in periodi invernali, mentre gli spazi per provviste non devono essere come la dispensa di casa, dato che l’acquisto dei prodotti può essere fatto durante gli spostamenti.

Un ambiente importante è la toilette, sia per le ” necessità fisiologiche ” degli utenti che per la loro pulizia; pertanto è necessario che sia facilmente agibile, specialmente nelle ore notturne, e le sue dimensioni consentano di muoversi con facilità, senza urtare lavabo ed altri accessori. Una caratteristica importante per le toilette è anche l’impermeabilità, che può essere raggiunta con l’adozione di un rivestimento in materie plastiche sia per le pareti che per il pavimento. Un occhio di riguardo, specialmente in relazione al prezzo deve essere dato agli accessori da montare sul caravan, in modo da non avere sorprese alla momento del conteggio finale.

Una volta montati gli accessori di base, la scelta degli altri potrà essere fatta dopo un periodo di uso del caravan stesso. Per quanto riguarda la meccanica del caravan, la migliore soluzione è quella di una potenza che sia prodotta da motori di maggiore cilindrata, oggi la stragrande maggioranza sono turbocompressi, in modo da non richiedere uno sforzo al limite a cilindrate piccole. Per quanto riguarda la trazione le due scuole di pensiero della posteriore o dell’anteriore, ancora non sono riuscite a dimostrare quale sia la scelta migliore in assoluto; quella anteriore è sicuramente più leggera e non dovendo montare il lungo e pesante albero di trasmissione ha una maggiore portata a parità di peso totale, ed offre molte possibilità di vani accessori nella zona del ” sottoscocca “. Come controindicazione c’è una minore aderenza quando si viaggia su strade sterrate, ghiacciate od innevate. La trazione posteriore offre più stabilità al caravan, grazie anche alla possibilità di montare le ruote posteriori ” gemellate “. Più pesantezza significa anche più consumo, ed una sterzata più stretta in confronto a quella anteriore, ma fornisce una grande trazione. Ed ora a voi la scelta.

Loading...

Vi consigliamo anche