0 Shares 23 Views
00:00:00
13 Dec

Under 21, addio Mangia: la promozione di Di Biagio!

3 luglio 2013
23 Views

Luigi Di Biagio è il nuovo commissario tecnico dell’Italia Under 21. Sostituisce Devis Mangia a causa della volontà dell’ex ct della Nazionale, che si ritira dopo aver affrontato gli Europei Under 21 di Israele. Molto entusiasmo e grande stima di Abete per l’ex talentuoso centrocampista italiano, che vede arrivare la promozione dopo aver allenato l’Under 20 per ben 2 anni.

La scelta è stata obbligata dalla decisione di Mangia di non rinnovare l’impegno da ct con la Nazionale. Abete ha chiarito la posizione di Devis, che lascia la panchina azzurra per una necessaria voglia di crescere come tecnico: “Ho incontrato Mangia nei giorni scorsi, una chiacchierata franca e cordiale. Se da un lato ci dispiace perdere un tecnico di qualità umane e professionali non comuni, dall’altro capiamo perfettamente che a 39 anni Mangia voglia rimettersi in gioco e maturare nuove esperienze. Come lui stesso ha dichiarato, il Club Italia resta un suo punto di riferimento, in una carriera che gli auguriamo ricca di successi e la Figc è la casa di tutti gli allenatori”.

Il presidente della Figc prosegue su Di Biagio “D’intesa con il presidente del Club Italia Demetrio Albertini e con il coordinatore delle Nazionali giovanili Arrigo Sacchi, ho deciso di affidare la responsabilità dell’Under 21 a Luigi Di Biagio, già nello staff tecnico federale come allenatore dell’Under 20”.

Di Biagio, già in vacanza con la famiglia, si ritrova così lanciato in prima linea sulla panchina degli azzurrini. Le sue parole sono abbastanza eloquenti: “Sono onorato e orgoglioso. E felice per la scelta di Abete, Albertini e Sacchi. Continuo il mio percorso di crescita all’interno della famiglia azzurra. Ho accantonato alcune proposte di club perché ho scelto di fare questa strada, molto importante per me. Dopo le vacanze in Canada mi tuffo nell’avventura”.

L’ex giocatore di Roma, Inter e Brescia è pronto anche a farsi carico di tutto, anche della responsabilità di riuscire a centrare le qualificazioni per le Olimpiadi del 2016 in Brasile. A tale proposito spiega:E’ vero, sarà un biennio-triennio tra i più importanti degli ultimi anni. Ma in tutta sincerità, la pressione è l’ultimo dei miei problemi. Le responsabilità non mi hanno mai fatto paura. Proverò a centrare gli obiettivi, cercando anche di proporre un bel calcio”.

Pressione o meno, è bene che Di Biagio non dimentichi che l’eredità di Mangia è stata molto importante: tanti piccoli campioni ed un buon gioco. Riuscirà a fare di meglio il ‘romano’?

[foto: ilgiornale.it]

Francesco Calderone

Vi consigliamo anche