0 Shares 12 Views 1 Comments
00:00:00
18 Dec

Antonio Conte squalificato per 10 mesi anche in secondo grado

dgmag - 22 agosto 2012
22 agosto 2012
12 Views 1

Niente sconto di pena per Antonio Conte che, dopo aver patteggiato per la questione legata al calcioscommesse, è tornato in aula per il secondo grado di giudizio sperando di ottenere una riduzione della squalifica che però non è avvenuta.

Sono stati infatti respinti tutti gli appelli presentati dalla difesa nonostante l'allenatore della Juventus sia stato prosciolto per quel che riguarda una delle due partite di cui ha parlato Carobbio: secondo i giudizi in seconda istanza Conte nopn sapeva della combine di Novara-Siena ma nonostante questo la squalifica non è stata ridotta e la Juventus, almeno per ora, dovrà fare a meno del suo tecnico per 10 mesi visto che secondo l'accusa si tratta di un periodo tempo congruo in base alla colpa.

I legali del tecnico, Giulia Bongiorno e Antonio De Rensis, ricorreranno al Tnas per chiedere una riduzione della pena dimostrando come le dichiarazioni di Carobbio siano inconsistenti.

Scagionati Pepe e Bonucci per la questione Udinese-Bari del 2010 e dunque sconfessate le dichiarazioni di Masiello che comunque era già stato sconfessato un primo appello.

Di Vaio è stato assolto anche in secondo grado e con lui anche Vives: il Bologna non viene dunque penalizzato di 2 punti come invece sarebbe successo se l'ormai ex giocatore fosse stato condannato.

Parzialmente accolto il ricorso di Angelo Alessio, collaboratore di Conte, la cui squalifica è stata ridotta da otto a sei mesi mentre Portanova è stato condannato per sei mesi.

Per il derby salvezza del 2011 a scontare la pena più grande è il Lecce il cui ricorso non è stato accolto in seconda istanza e dunque la squadra è stata esclusa dal campionato di serie B e destinato alla prima divisione di Lega Pro; accolto il ricorso del Grosseto e parzialmente quello del Novara che è stato penalizzato di un solo punto invece dei due iniziali e che dovrà pagare una sanzione di 20.000 euro.

Loading...

Vi consigliamo anche