0 Shares 15 Views
00:00:00
18 Dec

Calcio: stasera Italia-Armenia. Intanto Prandelli vieta già i social network al Mondiale

LaRedazione - 15 ottobre 2013
LaRedazione
15 ottobre 2013
15 Views

Stasera allo stadio ‘San Paolo’ di Napoli si chiuderà l’avventura degli azzurri alle qualificazioni mondiali. Il biglietto per il Brasile è già stato staccato con largo anticipo, ma una vittoria contro l’Armenia nell’impegno conclusivo garantirà agli azzurri lo status di teste di serie al sorteggio per la rassegna iridata, evitando così di incappare immediatamente negli avversari più ostici. In vista della sfida il CT Cesare Prandelli, rispetto al match di sabato scorso contro la Danimarca, è intenzionato a mischiare molto le carte, cambiando quasi per intero l’undici titolare.

In porta dovrebbe esserci una chance dal primo minuto per l’estremo difensore della Lazio Federico Marchetti, con Buffon che riposerà dopo l’incubo – Bendtner vissuto a Copenaghen. In difesa sarà rivoluzione, con Abate e Pasqual che sostituiranno sulle corsie esterne De Silvestri e Balzaretti, col romanista che ha decisamente sulla coscienza del due reti danesi incassate al ‘Parken’.

Al centro, il cagliaritano Astori farà coppia col danese Bonucci, con Ranocchia e Chiellini entrambi parcheggiati in panchina. A centrocampo tornerà Andrea Pirlo, playmaker alle spalle di un quartetto di incursori composto da Montolivo, Aquilani, Florenzi e Lorenzo Insigne, che spera di nuovo di infiammare il pubblico del ‘San Paolo’ così come è riuscito a fare con la maglia del Napoli nella magica notte di Champions League contro il Borussia Dortmund.

In attacco, dopo le polemiche degli ultimi giorni, Mario Balotelli dovrebbe tornare in pista, anche se la grande performance di Osvaldo contro i danesi potrebbe lanciare di nuovo l’ex romanista. Serve dunque una vittoria per evitare le big al sorteggio, ma comunque andrà a finire, l’Italia in Brasile ci sarà, e Prandelli sta già preparando quelli che sono i dettagli della spedizione.

Un particolare potrebbe riguardare proprio l’utilizzo dei social network, che si sta rivelando deleterio per i calciatori, a causa di alcune dichiarazioni troppo disinvolte. Anche in questa controversia il primo nome che viene in mente è quello di Mario Balotelli, più volte ‘pizzicato’ a scrivere frasi inopportune soprattutto sul suo profilo Twitter.

Da qui la decisione: sicuramente durante i Mondiali brasiliani gli azzurri non potranno accedere ai loro profili sulle piattaforme social, ma molto probabilmente la restrizione scatterà già a partire dalle due amichevoli che nel mese di novembre la Nazionale italiana dovrà affrontare contro Germania e Nigeria. Un modo per evitare di alimentare polemiche in quello che dovrà essere il coronamento di due anni di duro lavoro.

 

Loading...

Vi consigliamo anche