0 Shares 12 Views
00:00:00
17 Dec

Calciomercato: niente Yilmaz per la Lazio, niente colpi last minute all’ATA Hotel

LaRedazione - 3 settembre 2013
LaRedazione
3 settembre 2013
12 Views

All’ATA Hotel,  le trattative si sono chiuse alle ore ventitré, ma l’impressione ricavata da osservatori ed addetti ai lavori, è che si poteva anche terminare prima, visto che i cosiddetti affari last minute, almeno i più importanti, sono tutti inesorabilmente falliti. L’ultimo vero colpo di questo calciomercato estivo è dunque quello che ha visto il ritorno di Ricardo Kakà al Milan, con il fantasista che ha fatto la fortuna dei rossoneri nel ciclo targato Ancelotti, che torna a Milanello dopo quattro anni con più bassi che alti al Real Madrid. Adriano Galliani chiude l’affare a costo zero ed accordando una riduzione dell’ingaggio di Kakà a quattro milioni di euro l’anno, rispetto ai dieci che percepiva con le merengues.

Un capolavoro di strategia per un giocatore che vuole mettersi in mostra nella stagione che porta ai mondiali, con l’insidia però di una condizione fisica che troppo spesso, soprattutto negli ultimi due anni, ha tradito il trentunenne asso brasiliano. E’ andato invece in fumo all’ultimo momento il giro di punte che doveva coinvolgere Juventus, Roma e Genoa. A bloccare tutto ci ha pensato prima Antonio Conte, che ha imposto lo stop riguardo la partenza di Fabio Quagliarella. Quindi, giallorossi e rossoblu hanno provato a scambiare tra loro Alberto Gilardino e Marco Borriello, ma l’ingaggio troppo elevato di quest’ultimo ha scoraggiato il Genoa: in più, anche il ‘Gila’ ha fatto sapere di non gradire troppo la destinazione romana, e alla fine tutto è sfumato. Grande delusa dell’ultima giornata di trattative è anche la Lazio, che ceduto Libor Kozak all’Aston Villa, ha visto sfumare a fil di sirena l’ingaggio che sembrava ormai in via di definizione del centravanti del Galatasaray, Burak Yilmaz.

Un vecchio pallino laziale sul quale però i club non si sono messi d’accordo su rate e commissioni, e alla fine la Lazio si trova sguarnita in attacco, visto che tutte le altre soluzioni di ripiego (Gilardino, Quagliarella e Matavz del PSV Eindhoven) si sono rivelate impraticabili. Petkovic deve accontentarsi del giovane colombiano Perea, che la Lazio aveva già bloccato da tempo. Sfuma l’obiettivo portiere per il Torino, non per il Genoa che si assicura Bizzarri dalla Lazio. Il Napoli ha ceduto Dossena al Sunderland, mentre a livello internazionale l’ultimo grande colpo della sessione estiva di mercato è il passaggio del tedesco Mesut Ozil dal Real Madrid agli inglesi dell’Arsenal, per una cifra vicina ai cinquanta milioni di euro.

Loading...

Vi consigliamo anche