0 Shares 13 Views
00:00:00
14 Dec

Roma: dal PSV arriva Strootman, il più giovane capitano Orange di sempre

LaRedazione
17 luglio 2013
13 Views

La Roma del direttore sportivo Walter Sabatini sta per ufficializzare un altro acquisto davvero importante messo a segno in questa prima fase di calciomercato. Si tratta del centrocampista olandese di 23 anni, Kevin Strootman. Il giocatore è già sbarcato nella Capitale e proprio in queste ore si sta sottoponendo alle rituali visite mediche al termine delle quali, apporrà la propria firma su un contratto che lo legherà per le prossime cinque stagioni al club giallorosso, guadagnando circa 2 milioni e 300 mila euro l’anno più bonus legati ad alcuni obiettivi da raggiungere.

L’acquisto di Strootman è il più costoso messo segno dalla Roma in questa sessione di mercato, visto che il cartellino del giocatore è costato 18 milioni di euro più altri 2 milioni di bonus, che stanno per finire nelle casse del PSV Eindhoven suo vecchio club di appartenenza.

Strootman è un centrocampista dalle grandi qualità tecniche e fisiche, grazie alle quali riesce ad offrire un’ottima copertura nella fase di non possesso e allo stesso tempo impostare la manovra in maniera elegante ed efficace. Per molti ricorda nello stile e nelle movenze l’ex centrocampista di Milan, Bayern Monaco e Barcellona, Mark Van Bommel anche se lui non accetta paragoni illustri.

Un giocatore che nonostante la giovanissima età, è già di caratura internazionale come del resto lo conferma il fatto che la Roma per acquisirlo abbia dovuto battere la concorrenza di top club come il Manchester United e dello stesso Napoli che lo ha trattato a lungo nelle prime battute di mercato. Inoltre, nella sua carriera ha già ottenuto un record davvero niente male diventando a soli 21 anni il più giovane capitano di sempre della Nazionale Olandese. Insomma un vero predestinato.
Con l’arrivo di Strootman, il centrocampo della Roma dovrebbe essere al completo in ragione della presenza in rosa dei vari Daniele De Rossi, Miralem Pjanic, Marquinho, Michael Bradley ed Alessandro Florenzi. Infine, altro dato che rende bene l’idea della qualità del giocatore è che in due anni di permanenza al PSV ha giocato la bellezza di 62 gare ufficiali saltando un solo match e mettendo a segno ben 7 reti.

Vi consigliamo anche